Energia pulita per tutti A Poggio coinvolti i cittadini

Partecipando alla raccolta fondi gli abitanti contibuiranno alla realizzazione di un impianto fotovoltaico e otterranno un rendimento economico 

POGGIO RENATICO. In municipio ieri Enel Green ha lanciato il progetto “Scelta Rinnovabile” per accelerare la transizione energetica in Italia. Un progetto che favorisce la partecipazione e il coinvolgimento delle comunità locali nello sviluppo delle energie green e del processo di decarbonizzazione del Paese. Su un terreno di circa 22 ettari, che si trova tra la ferrovia, la Cispadana e la provinciale per Vigarano, verrà realizzato un impianto solare fotovoltaico di 17 MW che contribuirà a evitare l’emissione in atmosfera di 11mila tonnellate di anidride carbonica (CO2), ogni anno, e in grado di sviluppare 27 milioni di KW-ora, in grado di garantire la fornitura di elettricità rinnovabile a più di 8.300 famiglie.

LA COLLOCAZIONE


Il terreno su cui verrà realizzato l’impianto è di proprietà della fondazione Fornasini che come finalità ha quella di elargire fondi a favore della ricerca scientifica. Questi impianti vengono realizzati da Enel Green sul territorio nazionale, ottenendo il finanziamento attraverso una raccolta fondi a un tasso di interesse remunerativo molto interessante e che, per un periodo ridotto, i residente dove verrà realizzato l’impianto potranno godere di un rendimento superiore rispetto agli altri.

«I cittadini poggesi – , ha spiegato Eleonora Petrarca responsabile di Sviluppo Rinnovabile di Enel – avranno diritto a un periodo in esclusiva, di due settimane, dove potranno avere accesso alla raccolta fondi godendo del tasso remunerativo maggiorato. Potranno scegliere il valore del proprio investimento, da 100 euro fino a un massimo di 5mila euro e godranno di un rendimento annuo lordo del 5,5%. Questo tasso è solo per i residenti di Poggio Renatico». Trascorso questo periodo di prelazione esclusiva, la campagna raccolta fondi resterà aperta per un altro mese, a favore di tutti i cittadini italiani interessati, ma il tasso remunerativo sarà del 4,5 %. La durata dell’investimento è di tre anni e verrà restituito alla scadenza o, a scelta, con rate trimestrali comprensive degli interessi maturati.

L’OPPORTUNITÀ

«Ritengo – ha detto il sindaco Daniele Garuti – che questo progetto sia un’opportunità per il nostro territorio e per i poggesi. Nella nostra provincia siamo il primo comune scelto da Enel Green per questo progetto in quanto abbiamo aree industriali non utilizzate, causa la crisi economica, dove si possono realizzare questi tipo di impianti senza dover ricorrere alla stesura del piano particolareggiato. In sostanza si evita parte dell’iter burocratico e si guadagna tempo. L’impianto non è impattante perché avrà anche dei filari di pioppi che lo nasconderanno alla vista, già questo è un primo vantaggio, e per i poggesi che lo riterranno opportuno, potrebbe essere un’opportunità finanziaria di sicuro interesse». Davanti al municipio c’è già lo stand di Enel Green dove, fino al 7 ottobre, dalle 9 alle 18 si potranno avere tutte le informazioni e le modalità per aderire alla raccolta fondi.

Giuliano Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA