Contenuto riservato agli abbonati

Lido Volano, famiglie a passeggio al mare: «Ma ci sono gruppi di nudisti»

Genitori, bambini e ragazzi arrivano ad ammirare le sculture di Menegatti ma si imbattono nei naturisti: «La presenza va segnalata»

LIDO VOLANO. In queste belle giornate di sole, tante famiglie si sono dirette verso il mare e una delle mete è la spiaggia di Lido Volano dove ci sono le bellissime sculture di legno dell’artista Enrico Menegatti. Ma anche diverse persone che hanno sposato la filosofia del naturismo e praticano così il nudismo.

«Domenica pomeriggio, passeggiando tra la scogliera di Lido Nazioni e quella di Lido Volano ho notato un aumento di molte famiglie e persone che ammiravamo e facevano foto allo stupendo panorama con le meravigliose sculture di legno – spiega Sara –. Queste opere sono però nella spiaggetta “nudista” e ora anche nella spiaggetta di Volano. Persone anziane e non, uomini e donne nudi sdraiati o in piedi in bella mostra incuranti del continuo passaggio di bambini e ragazzini minorenni con i genitori, costretti a coprire gli occhi ai loro piccoli. E non riporto i loro commenti».


La domanda è diretta agli amministratori: «È possibile che in un posto meraviglioso come questo, oggi di grande interesse paesaggistico che vede tante persone e famiglie che vengono appositamente per ammirare le nostre famose sculture, dobbiamo avere delle persone che fanno la passerella con gli attributi in bella mostra, fregandosene del passaggio ti tanti bambini e ragazzine?».

In realtà, le famose sculture sono arrivate molti anni dopo i naturisti. Quel pezzetto di spiaggia è frequentato da nudisti da sempre. «Io certo non punto il dito contro coloro che fanno una scelta di questo tipo. La cosa che trovo antipatica nei confronti dei turisti è che non sia segnalata in alcun modo, considerato anche che la spiaggia in questione non è mai stata ufficialmente dedicata. O meglio, non lo si intuisce da nessuna parte».

E, ancora, «il naturismo sarà pure legittimo secondo alcuni, ma io vorrei sapere dove e come viene praticato per evitarlo se non mi va di vedere». In pratica, la richiesta è quella di segnalare la presenza o, comunque, di controllare se la pratica viene portata avanti senza alcun tipo di autorizzazioni.

An.Bo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA