Un giardino per la Delizia «Benvignante ancora più bella»

L’assessore Borea: «La nostra ambizione è sostenere il piccolo borgo» Si potranno piantare ben 2.500 arbusti, oltre a 20 alberi ad alto fusto

Benvignante. La Delizia estense di Benvignante avrà un nuovo bellissimo giardino. È stato approvato in giunta comunale il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo alla sistemazione delle aree esterne della Delizia estense di Benvignante. Un progetto di riforestazione e riqualificazione del giardino della Delizia di Benvignante, che si unisce ai lavori di ristrutturazione della Delizia, iniziati a ottobre 2018 e tuttora in corso.

i lavori


La Delizia estense di Benvignante, immobile sottoposto a tutela e dal 2000 dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’Umanità assieme alle restanti Delizie estensi del territorio ferrarese, è infatti oggetto di due cantieri di ristrutturazione, uno già completato, per il consolidamento sismico dell’edificio, il secondo invece prevede la riqualificazione del piano nobile e di altri spazi, perché la Delizia sia così fruibile e visitabile.

Il progetto di valorizzazione paesaggistica del parco della delizia si aggiunge ai più corposi interventi edili, e completa l’opera di riqualificazione intervenendo sul giardino. Metà delle risorse complessive del progetto, circa 50mila euro, sono state concesse al Comune di Argenta nel contesto del bando 2021 per la concessione di contributi ai Comuni di pianura per la realizzazione di interventi di forestazione urbana della regione Emilia-Romagna “quattro milioni e mezzo di alberi in più”, che ha l’obiettivo di partecipare al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo, piantando proprio 4 milioni e mezzo di alberi in cinque anni.

«Accogliamo con estrema soddisfazione l’intervento di riforestazione, in parte finanziato dalla Regione, di un’area pubblica dall’interesse storico così importante. Grazie al progetto che abbiamo approvato, scritto con la collaborazione di uno studio esterno specializzato in paesaggistica e i servizi ambiente e tecnico del Comune, potremo piantare oltre 2.500 arbusti e oltre 20 alberi ad alto fusto nel giardino della Delizia, un posto già splendido (anche se oggi interdetto a causa dei tre cantieri che sono in corso tra le ricerche archeologiche e la ristrutturazione) e che potrà diventarlo ancora di più grazie a un giardino più verde e più curato», ha detto Sauro Borea, assessore all’ambiente.

il futuro

«La nostra ambizione - continua l’assessore argentano -, è sostenere il borgo di Benvignante valorizzando la sua delizia, la quale oltre a essere un edificio di grande valore storico, è sempre stato un punto di riferimento e di ritrovo per la comunità locale. Ringrazio a questo proposito tutti i volontari e l’associazione Torrione e Delizia di Benvignante, che da anni si prestano a collaborare con l’amministrazione per la manutenzione e la salvaguardia dell’area e dell’edificio, con un impegno e una dedizione che vanno ben oltre il dovere civico e che denotano un vero e proprio legame affettivo con la Delizia, e cioé al cuore della comunità di questa frazionee».

© RIPRODUZIONE RISERVATA