Covid, dopo due mesi in ospedale muore paziente di 44 anni

Il decesso ieri al Sant'Anna. Nel bollettino anche due ricoveri a Cona e 23 positivi

FERRARA. E' morto dopo un ricovero durato due mesi. L'ultima vittima della pandemia è un uomo di 44 anni, di Ferrara, deceduto ieri nell'area Covid dell'ospedale Sant'Anna. L'uomo come riporta il bollettino di oggi (11 ottobre) compilato dalle aziende sanitarie è entrato in ospedale l'8 agosto scorso e non soffriva di malattie pregresse. Nella nostra provincia è la conferma che il Covid-19 è ancora in circolazione e pericoloso, ma soprattutto che può colpire persone anche relativamente giovani, casi molto meno frequenti un anno fa.

Il bollettino conta anche 2 ricoveri al Sant'Anna (1 paziente residente a Ferrara e 1 a Riva del Po) e 23 nuovi contagi (13 a Ferrara, 4 ad Argenta, 2 a Terre del Reno). Negli ospedali Covid della provincia attualmente le aree che ospitano i pazienti contagiati non hanno problemi di posti letto: a Ferrara sono disponibili 27 posti su 48 e al Delta, nella lungodegenza, 4 su 10. Il bollettino registra anche 56 persone entrate in isolamento domiciliare (33 a Ferrara, 10 a Cento, 5 a Copparo) e 89 in uscita. Sette i pazienti dichiarati clinicamente guariti (negativi al tampone). Diminuiscono i sanitari in quarantena: da 3 a 2 (1 al Sant'Anna e 1 nelle strutture dell'Asl).

In regione il bollettino riporta 191 casi di positività in più e sei decessi (oltre al caso di Ferrara, due nel Parmense, due nel Ravennate e 1 a Forlì).

Vaccinazioni

In provincia sono state somministrate domenica scorsa 467 dosi (261 prime, 157 seconde) oltre a 39 dosi addizionali. In totale sono state finora assunte 521.171 dosi (275.675 prime e 244.457 seconde) oltre a 1.039 dosi addizionali.