Covid, aveva 44 anni l'ultimo deceduto al S.Anna: non era vaccinato

Intanto stabili in provincia i contagi: sono 13 i positivi. Negli ospedali non si registrano criticità nelle aree riservate ai pazienti positivi In provincia effettuate altre 467 vaccinazioni

È’ morto dopo un lungo ricovero, durato due mesi. Alla fine anche il suo cuore si è arreso alla pandemia. L’ultima vittima è un uomo di 44 anni, di Ferrara, deceduto domenica scorsa nell’area Covid dell’ospedale Sant’Anna. Il paziente, come riporta il bollettino di ieri compilato dalle aziende sanitarie della provincia, è entrato in ospedale l’8 agosto scorso; non risulta che soffrisse di malattie pregresse e non era vaccinato. Nella nostra provincia la notizia conferma che il Covid-19 è ancora in circolazione ed è molto pericoloso, ma soprattutto che può colpire persone anche relativamente giovani, casi che erano molto meno frequenti un anno fa. Da mesi, confermano i sanitari della provincia che operano nelle aree ospedaliere riservate a pazienti contagiati, l’età media dei ricoverati si è abbassata notevolmente e ricoveri e decessi coinvolgono sempre più spesso persone non vaccinate.

Il bollettino provinciale di ieri conta anche 2 ricoveri al Sant’Anna (1 paziente residente a Ferrara e 1 a Riva del Po) e 23 nuovi contagi (13 a Ferrara, 4 ad Argenta, 2 a Terre del Reno). Negli ospedali Covid della provincia attualmente le aree che ospitano i pazienti contagiati non hanno problemi di posti letto: a Ferrara sono disponibili 27 posti su 48 e all’ospedale del Delta, nella lungodegenza, 4 su 10.


Il bollettino registra anche 56 persone entrate in isolamento domiciliare (33 a Ferrara, 10 a Cento, 5 a Copparo) e 89 in uscita. Sette i pazienti dichiarati clinicamente guariti (negativi al tampone). Diminuiscono intanto i sanitari in quarantena: da 3 a 2 (1 al Sant’Anna e 1 nelle strutture dell’Asl).

In regione

Il bollettino riporta 191 casi di positività in più e sei decessi (oltre al caso di Ferrara, due nel Parmense, due nel Ravennate e 1 a Forlì).

Vaccinazioni

In provincia sono state somministrate domenica scorsa 467 dosi (261 prime, 157 seconde) oltre a 39 dosi addizionali. In totale le dosi finora assunte sono 521.171 (275.675 prime e 244.457 seconde) oltre a 1.039 dosi addizionali.

In Emilia Romagna sono state effettuate 3.524.426 prime iniezioni, i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale sono 3.361.764, pari all’83,7% della popolazione residente. Sempre in regione sono state somministrate finora 15.929 dosi aggiuntive.

Gi.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA