Inaugurato il nuovo sito produttivo Benvic garantisce stipendi a 160 persone

Gli impianti di via Marconi avranno un ruolo speciale anche per la produzione di gomme di prodotti innovativi

Gli spazi di via Marconi che quest’estate, nelle fasi conclusive dell’acquisizione delle attività di compounding di Celanese, erano ancora interdette a Benvic, sono ora nella piena disponibilità del gruppo europeo leader nella produzione di soluzioni termoplastiche innovative e di biopolimeri. Nel magazzino ci sono i sacchi con le materie prime, polipropilene perlopiù, che finisce nei silos e poi negli estrusori, e mescolato agli additivi, diversi a seconda del prodotto da realizzare, si trasformano in granuli destinati agli stampatori: quelli con il 40% di carbonato saranno per esempio destinati agli elettrodomestici, raccontavano ieri dal sito i responsabili delle lavorazioni, alcuni ex Celanese. Ma in Benvic ci sono anche gli ex Vinyloop, con la configurazione dell’attuale sito produttivo ferrarese (ieri l’inaugurazione ufficiale) frutto di un piano di crescita avviato nel 2018, quando nel capitale del Gruppo è entrato anche Investindustrial: da allora Benvic, con un investimento di 25 milioni di euro, ha concluso tre acquisizioni (Vinyloop, Plantura e Celanese) raddoppiando il fatturato, e nel polo industriale impiega oggi oltre cento dipendenti («paghiamo 160 stipendi a Ferrara, fra diretti e indiretti» ha sottolineato il responsabile Benvic Italia, Luca Lussetich) in 18 linee di produzione. «Il gruppo sta crescendo nell’offerta al mercato e Ferrara ha un ruolo importante, così come anche l’Emilia Romagna», diceva Luc Mertens (Amministratore Delegato di Benvic Group) pensando agli investimenti del polo medicale di Mirandola. Otto linee di produzione, sessanta dipendenti e quaranta milioni di fatturato erano quindi i numeri vantati da Benvic dopo l’acquisizione di Vinyloop e della start up Plantura che aveva già consentito l’avvio della produzione di biopolimeri sostenibili. Nel 2021 poi, con l’acquisizione di Celanese, i numeri sono cambiati: più dieci linee produttive, più personale (35 ex Celanese e circa 20 nuove assunzioni), più sessanta milioni di fatturato. Anche la proposta di prodotti si è ampliata in tre segmenti: Appliance PP, per il settore elettrodomestico, Infill, per campi sportivi sintetici, e Footwear destinato al mercato europeo della calzatura. Questa diversificazione ha portato alla creazione di una nuova divisione Xtended guidata da Luca Battistoni (General Manager X-Tended), recentemente entrato in Benvic proprio con lo scopo di ampliare il portafoglio prodotti: «Ferrara – ha detto – sarà centrale per la produzione di gamme di prodotti innovative», con un’offerta completa che si aggiunge quindi al Pvc. Hanno riconosciuto risultati importanti a Benvic, anche in termini di salvaguardia dei posti di lavoro, Vincenzo Colla (assessore allo sviluppo dell’Emilia Romagna) e il sindaco Alan Fabbri.

Giovanna Corrieri


© RIPRODUZIONE RISERVATA