Covid, contagi sotto controllo nel Ferrarese ma riprendono i ricoveri

Altre cinque persone portate all'ospedale di Cona, crescono i guariti: 41 in più

FERRARA. Resta sotto controllo l’andamento dei contagi nel Ferrarese, ma si accende una spia di allarme sul fronte dei contagi, che dopo giorni di tregua hanno registrato un balzo di cinque nuovi ingressi all’ospedale di Cona, nessuno in Terapia intensiva. A fronte di tre dimissioni, la situazione al Sant’Anna vede 24 degenti nell’area Covid, di cui due nel reparto intensivo, mentre altre cinque persone si trovano nella Lungodegenza Covid del Delta.

I nove casi di positività sono stati riscontrati di 162 tamponi refertati; quattro sono sintomatici, quattro provengono da focolai e cinque sono casi sporadici. Calano di 32 unità i casi attivi, grazie a 41 guarigioni, confermando l’andamento dell’ultima settimana. Sono state inoltre attivate 61 nuove quarantene, 101 persone sono uscite dalla sorveglianza.

Mercoledì 13 ottobre sono state effettuate 967 vaccinazioni, di cui 369 prime dosi, 262 richiami e 336 dosi addizionali. Sono 523.803 invece le somministrazioni totali eseguite dall’inizio della campagna vaccinale, di cui 1.945 dosi addizionali.

In Emilia Romagna sono stati individuati altri 196 positivi su oltre 28mila tamponi (0,7%). La situazione dei contagi nelle province vede Ravenna con 41 nuovi casi, seguita da Bologna (30); poi Parma (28), Modena (23), Reggio Emilia (20) e Rimini (18); quindi Forlì (13), Ferrara (9), Piacenza e Cesena (entrambe con 7).  Nessun nuovo caso di positività nel Circondario Imolese.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 36 (-4 rispetto a ieri), 319 quelli negli altri reparti Covid (stabili rispetto a ieri). Tre i decessi, tutti nel Bolognese: tre uomini di 80, 83 e 89 anni.