Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara. Turismo, in agosto il sorpasso al 2019 Un +2% sull’analogo mese precovid

Il dato provinciale in crescita fa il record regionale, incremento consistente delle presenze rispetto all’anno scorso

FERRARA. Agosto ha dato una svolta al turismo ferrarese con un inversione significativa di tendenza che per la prima volta ha portato dati positivi rispetto ai mesi prepandemia, chiudendo con un significativo +2% rispetto all’analogo mese del 2019. Un segno di speranza dopo che si erano toccato percentuali negative disastrose per colpa dei vari periodi di lockdown zone rosse e limitazioni varie sugli spostamenti delle persone.

Dagli ultimi dati elaborati dalla Regione Emilia Romagna, arrivano finalmente notizie più che confortanti e lanciano il turismo. Non solo ci sono infatti riscontro nettamente positivi rispetto allo scorso anno, ma anche il confronto complessivo con il 2019 non è più devastante come nei mesi passati.


La provincia

Il doppio quadrimestre dell’anno, che raggruppo tra l’altro i mesi tradizionalmente più forti dell’estate si è chiuso con un totale di 1,86 milioni di presenze di cui circa 1,4 milioni di italiani e quasi mezzo milione di stranieri, che corrisponde a un +40,6% rispetto ai primi otto mese dell’anno scorso e a un -15,8% rispetto all’analogo periodo del 2019 che ricordiamo era ancora senza gli effetti traumatici del covid. Tra l’altro la provincia di Ferrara è quella che ha perso meno in Emilia rispetto a due anni fa, a differenza di Bologna Parma e Reggio Emilia che fanno segnare perdite vicino al 50%.

Ferrara città

Il dato nuovo è che agosto si è chiuso in parità con l’analogo mese del 2019, uno 0% di incremento che comunque per la prima volta non segnala una perdita. Il totale del periodo (primi otto mesi) resta pesante un -45% in termini di perdite, ma è positivo segnalare anche un +24,9% rispetto al 2020. Complessivamente le presenze sono state 169.318 in netta maggioranza italiani (135.737), anche se c’è un recupero degli stranieri. Se è vero che il confronto con il 2019 vede un -69%, c’è da rilevare un +33,7% rispetto ai primi otto mesi del 2020.

Bene i Lidi

Riscontri positivi arrivano soprattutto dal turismo del litorale con i dati delle presenza ai Lidi. In totale da gennaio ad agosto i pernottamenti sono stati 1,6 milioni con un +42,7% rispetto allo scorso anno e un -10,9% nel raffronto con due anni fa. E anche qui il dato risente del grande afflusso dei turisti italiani con un +8,1% in più rispetto al 2019.

Sul fronte degli altri comuni note positive per Bondeno e Ostellato, mene bene Cento e Argenta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA