Contenuto riservato agli abbonati

Scontro violentissimo nel Bolognese, muore ex professore ferrarese

La vittima è Giampaolo Maneo, aveva 68 anni. La sua moto si è scontrata con una Citroen condotta da un ventenne

FERRARA. Un motociclista di 68 anni, Giampaolo Maneo, è morto ieri pomeriggio a seguito delle ferite riportate in un violentissimo schianto avvenuto a Castel San Pietro Terme, nel Bolognese. Maneo, ex insegnante alle scuole medie molto noto in città, abitava in centro a Ferrara. Ieri, come accadeva spesso, aveva deciso di concedersi l’ennesimo giro in moto e stava percorrendo il tratto di strada “San Carlo” all’altezza dell’incrocio tra via Gioia e via Cova, quando per cause ancora in corso di accertamento da parte della Polizia Stradale di Imola, la sua moto si è scontrata con una “Citroen C3” condotta da un ragazzo di 20 anni. Dopo l’urto, la moto si è incendiata, e Maneo è stato sbalzato a terra, morto sul colpo. Il giovane alla guida dell’utilitaria ha invece riportato lievi ferite. Sul posto, per i soccorsi, sono arrivati il 118 con l’eliambulanza, la Polizia Locale, la Polizia Stradale di Imola e anche i vigili del fuoco. La tragedia si è consumata attorno alle 16.30. L’incidente è avvenuto sul cavalcavia che si trova a pochi chilometro dal centro della cittadina termale. Maneo guidava la sua potente moto Bmw e, secondo le prime ricostruzioni, a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. La dinamica è ancora al vaglio della Polizia stradale di Imola.

Giampaolo Maneo, come ricordato, era un docente molto conosciuto e apprezzato in città. Era stato insegnante di tecnologia e aveva svolto la sua professione anche alla scuola media “Dante Alighieri” dove alcuni anni fa era preside Massimiliano Urbinati oggi dirigente scolastico del “Vergani Navarra”, che ieri ha ricordato commosso «l’amico e il collega, una persona sempre disponibile, un ottimo insegnante – ha detto ancora Urbinati – e una persona di grandissima sensibilità». Giampaolo Maneo lascia la moglie Maria Barletta. L e indagini e i rilievi sono affidati alla Polizia Stradale di Imola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA