Unife rinnova i coordinatori dei corsi. Tiziana Bellini a Medicina fra i 34 eletti

Confermata nell’incarico durante la prima “tranche” di consultazioni: passano anche Pelucchi, Volpato, Galeotti e Greco

FERRARA. Fra meno di due settimane la professoressa Laura Ramaciotti, prima rettrice di Unife dall’anno di fondazione, il 1391, entrerà pienamente nelle sue funzioni. Guiderà l’ateneo per i prossimi sei anni e tra i suoi primi atti è prevista la nomina dei collaboratori più stretti e l’assegnazione delle rispettive deleghe. Il suo insediamento è stato preceduto dall’elezione di buona parte dei coordinatori di corso mentre altre consultazioni sono previste a breve. Sono 34 gli incarichi già rinnovati per il triennio 2021/2024, assegnati con i voti di professori, ricercatori, docenti a contratto e rappresentanti degli studenti.

La professoressa Tiziana Bellini è stata rieletta coordinatrice del corso di studio di Medicina e Chirurgia (199 votanti su 243 elettori, Tiziana Bellini 164 preferenze, la sfidante, Alessandra Ferlini, 24); Andrea Corli è stato eletto coordinatore del corso di studio di Matematica con 28 preferenze (33 votanti su 41; 5 schede bianche); Fabrizio Riguzzi coordinerà il corso di Informatica (14 preferenze; 20 votanti su 21 elettori, 6 bianche); Piero Gianolla, coordinerà l’area di Scienze geologiche (22 preferenze; 23 votanti su 30); Maria Giulia Nanni, il corso di studio di Tecnica della riabilitazione psichiatrica (43 preferenze; 46 votanti su 62 elettori); Stefano Pelucchi il corso di Scienze riabilitative delle professioni sanitarie (27 preferenze; 30 votanti su 41 elettori); Fabio Manfredini il corso di Scienze e tecniche dell’attività motoria preventiva e adattata(23 preferenze; 25 votanti su 32); Giovanni Grazzi il corso di Scienze Motorie (45 preferenze; 48 votanti su 62 elettori); Francesco Parmeggiani il corso di Ortottica e assistenza oftalmologica (37 preferenze; 39 votanti su 44 elettori); Francesco Stomeo il corso di Logopedia (41 preferenze; 41 votanti su 61 elettori); Katia Varani il corso di Fisioterapia (54 preferenze; 56 votanti su 129 elettori); Roberto Galeotti il corsodi Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia (37 preferenze; 38 votanti su 51 elettori); Maria Elena Flacco il corso di Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche (28 preferenze; 32 votanti su 42 elettori); Luca Lombardo il corso di Odontoiatria e protesi dentaria (51 preferenze; 56 votanti su 69 elettori); Roberto Farina il corso di Igiene dentale (39 preferenze; 41 votanti su 50 elettori); Veronica Tisato il corso di Biotecnologia per la medicina traslazionale (14 preferenze; 15 votanti su 20 elettori); Gianni Sacchetti il corso di Farmacia (26 preferenze; 29 votanti su 37 elettori; il professor Stefano Manfredini, altro candidato, si era ritirato); Cristiano Bertolucci il corso di Scienze biologiche (50 preferenze; 51 votanti su 70 elettori); Michele Rubini il corso di Tecniche di laboratorio biomedico (32 preferenze; 37 votanti su 40 elettori); Stefania Merighi il corso di Scienze infermieristiche e ostetriche (26 preferenze; 29 votanti su 45 elettori); Pantaleo Greco il corso di Ostetricia (43 preferenze; 43 votanti su 71 elettori); Stefano Volpato il corso di Infermieristica (83 preferenze; 87 votanti su 155 elettori); Angelina Passaro il corso di Dietistica (45 preferenze; 50 votanti su 57 elettori); Remo Guerrini il corso di Chimica e tecnologie farmaceutiche (31 preferenze; 35 votanti su 38 elettori); Alessandro Massi il corso di Chimica (40 preferenze; 40 votanti su 55 elettori); Fabio Bartolini il corso di Biotecnologie agrarie per la filiera alimentare (14 preferenze; 15 votanti su 19 elettori); Alfredo Mario Morelli il corso di Lettere, arti e archeologia (23 preferenze; 30 votanti su 39 elettori); Marco Bresadola il corso di Scienze filosofiche e dell’educazione (20 preferenze; 21 votanti su 28 elettori; 1 scheda bianca); Fabio Romanini il corso di Lingue e Letterature moderne (17 preferenze; 20 votanti su 27 elettori; 3 schede bianche); Sandro Bertelli il corso di Culture e tradizioni del Medio Evo e del Rinascimento (11 preferenze; 13 votanti su 16 elettori; 2 schede bianche); Domenico Giuseppe Lipani il corso di Scienze e tecnologie della comunicazione (16 preferenze; 26 votanti su 31 elettori; l’altra candidata, Ada Patrizia Fiorillo, ha avuto 8 voti); Pier Ruggero Spina il corso di Ingegneria meccanica (31 preferenze; 32 votanti su 47); Marco Gavanelli il corso di Ingegneria dell’informazione (37 preferenze; 39 votanti su 50 elettori); Elena Benvenuti il corso di studio di Ingegneria Civile (31 preferenze; 35 votanti su 43 elettori).


Gi.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA