Zero decessi e ricoveri, solo quattro positivi

Numeri in calo del contagio. Nel Ferrarese, l’incidenza dei nuovi casi è la più bassa in regione. E si va verso il 90% dei vaccinati 

Sempre più giù i numeri e indici del contagio in calo vertiginoso: nel bollettino di ieri, per le ultime 24 ore, nessun decesso, nessun ricovero negli ospedali del Ferrarese. E solo 4 nuovi casi di persone risultate positive a fronte di 80 tamponi negativi: dei 4 positivi, tutti da casi sporadici, 2 sintomatici e due non, età media di 45 anni.

47 isolati a casa


Il totale dei casi in isolamento domiciliare nelle ultime 24 ore (persone a contatto con persona Covid positiva, o al rientro dall’estero senza aver tampone e senza sintomi) è di 47, e 3 invece i casi entrati in sorveglianza domiciliare nelle ultime 24 ore (persone che hanno avuto un “contatto di un contatto”, asintomatici, monitorate tutti i giorni per 14 giorni, con una telefonata quotidiana al fine di sincerarsi sulle loro condizioni di salute).

Sono 3 anche i pazienti usciti dall’isolamento domiciliare o dalla sorveglianza attiva mentre 2 i pazienti covid dimessi e 14 le persone clinicamente guarite.

Infine, il totale delle vaccinazioni effettuate sul territorio ferrarese arriva a 530.048 con 1.502 vaccini effettuati lunedì scorso: 203 prime dosi, 282 seconde dosi e ben 1.017 le terze dosi con una accelerazione vista la nuova campagna in corso. I numeri del bollettino quotidiano positivi sono confermati, nel punto settimanale di Emanuele Ciotti direttore sanitario Asl Ferrara.

L’incidenza dei nuovi casi, in provincia di Ferrara, resta tra le più basse in regione con 18,5 casi ogni 100mila abitanti e 64 nuovi positivi nell'ultima settimana.

Attualmente i casi attivi sono 262, e di questi 25 ricoverati (uno solo in terapia intensiva) e 134 seguiti a domicilio dai medici delle Usca.

«Molto dipende dalla buona adesione alla campagna vaccinale - mette in evidenza Ciotti - che nella nostra provincia oggi vede il target del 90% della popolazione vaccinata sempre più vicino».

Quota 90 vaccinati

Quota 90 è sempre più vicina: ad oggi, l'88,2% dei ferraresi over 12 anni ha ricevuto una dose mentre l'86,5% ha ricevuto già entrambe le dosi. Ora le terze dosi: «Siamo partiti - chiude Ciotti - e il target che potremmo andare a vaccinare, da ottobre a fine dicembre, sarà di circa 130mila persone: di questi 13mila sanitari, 32mila estremamente vulnerabili, 52mila della fascia 60/79 anni e 30mila over 80». Terze dosi? «Ne abbiamo già eseguite 4037, 766 su operatori sanitari, 1.597 su immunocompromessi, 1.600 circa su over 75». E oltre al vaccino Covid, segnala Ciotti, ci sono anche le vaccinazioni antinfluenzali contestuali alla terza dose su cittadini over 80: finora 1.279.

© RIPRODUZIONE RISERVATA