Covid, dieci positivi e un ricovero. Le terze dosi superano le prime e le seconde

Dati ancora rassicuranti sul fronte pandemia. Da lunedì via alla vaccinazione antinfluenzale, anche per i donatori Avis, e parte la campagna per l'antipneumococcica

FERRARA. Dieci nuovi positivi, 16 guariti, 1 ricovero al Sant'Anna (un paziente di Poggio Renatico) e nessun decesso. Anche il bollettino di oggi (23 ottobre) conferma che la pandemia nel Ferrarese ha allentato la presa al contrario di quanto avveniva l'anno scorso nello stesso periodo, con la curva in ascesa a descrivere la partenza della seconda ondata dei contagi. Resta non preoccupante la situazione negli ospedali: al Sant'Anna su 44 posti letto ne sono occupati 18, in terapia intensiva c'è un paziente e 3 posti letto liberi. Tre i pazienti trasferiti da degenza Covid a degenza non Covid. Tra i contagi 3 sono asintomatici.

Vaccinazioni anti-Covid

Intanto prosegue la campagna di vaccinazioni, ieri sono state somministrate 1.990 dosi: 82 prime dosi, 908 seconde e 1000 terze dosi, che superano quindi le prime e le seconde per consistenza.

Vaccinazione antinfluenzale

Intanto la Regione conferma che da lunedì 25 ottobre parte la campagna ufficiale antinfluenzale. In Emilia Romagna sono disponibili un milione e mezzo di dosi di vaccino (nel Ferrarese circa 125mila): saranno destinate prioritariamente ai grandi anziani, ai soggetti ad alto rischio per patologia o esposizione di tutte le età, per condizione patologica, fisiologica (gravidanza) o esposizione lavorativa.

“Vaccinarsi contro l’influenza stagionale è un gesto di prevenzione importante - ricorda l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-, soprattutto per chi è a rischio. L’obiettivo principale è ridurre le possibili complicazioni, ma anche, vista la situazione legata alla pandemia, semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti di Covid-19. Il vaccino antinfluenzale - conclude Donini - ci rende più forti contro una malattia, peraltro molto contagiosa, che purtroppo può essere pericolosa”.

In Emilia-Romagna si punta a raggiungere un numero sempre maggiore di vaccinati, soprattutto tra gli over 64enni con o senza patologie croniche, le persone tra i 6 mesi e i 59 anni con patologie croniche e le donne in gravidanza, indipendentemente dall’età gestazionale, o nel post-parto. Categorie, queste, per le quali la vaccinazione è gratuita, così come, su richiesta dell’interessato, lo è per i soggetti sani che rientrano nella fascia d’età 60-64 anni. Gratuità prevista anche per medici, operatori sanitari e socio-sanitari, volontari del settore sanitario/sociosanitario, addetti ai servizi essenziali (come insegnanti, forze dell’ordine, addetti al trasporto pubblico), donatori di sangue, personale degli allevamenti e dei macelli. Il traguardo, precisa la Regione, è raggiungere il 75% degli ultra-sessantaquattrenni vaccinati (nella passata stagione si è superata soglia 70%, con un aumento del 13,2%) e confermare il trend in aumento delle coperture relative alle donne in gravidanza, ai soggetti con patologie croniche di qualunque età, al personale sanitario.

Spetta alle Aziende sanitarie a fornire ai medici di medicina generale l’elenco nominativo degli assistiti con patologie a rischio e di quelli dai 65 anni in su; per i cittadini tra i 60 e i 65 anni ancora da compiere, la vaccinazione è somministrata gratuitamente su richiesta dell’interessato.

Sempre a partire da lunedì 25 ottobre, avrà inizio la campagna di vaccinazione gratuita per i soci donatori AVIS. Presso l’Unità di Raccolta di Ferrara, i donatori potranno effettuare la vaccinazione in concomitanza con la donazione di sangue o plasma, previa prenotazione.

I donatori che desiderano vaccinarsi in una giornata diversa da quella della donazione, potranno farlo sempre previa prenotazione, presso l’Unità di Raccolta di Ferrara tutti giorni di apertura dalle 11.30 alle 12.30 e i lunedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16. In questo caso, si ricorda che occorre osservare un periodo di sospensione di 48 ore, dopo il vaccino, per poter effettuare la donazione. Le prenotazioni potranno essere effettuate attraverso il sito web https://ferrara.avisemiliaromagna.it, tramite email ferrara.provinciale@avis.it, oppure telefonando allo 0532.209349. Nei Punti di Raccolta della provincia, le Avis Comunali organizzeranno aperture straordinarie dedicate alla vaccinazione, della cui calendarizzazione verrà al più presto data informazione ai donatori, tramite i canali di comunicazione dell’Associazione. Si ricorda che la vaccinazione può essere effettuata, sempre in maniera gratuita, anche presso il proprio medico di famiglia esibendo il tesserino di iscrizione all’AVIS. L’Asl ha messo a disposizione dell’Avis Provinciale di Ferrara una fornitura di 2.500 dosi di vaccino anti-influenzale tetravalente.

Vaccinazione antipneumococcica

La vaccinazione antipneumococcica viene offerta attivamente (con comunicazione diretta da parte delle aziende ai destinatari) e gratuitamente in età pediatrica (nel corso del primo anno di vita), alle persone di qualunque età con patologie croniche che rappresentano un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie invasive da pneumococco e, dal 2017, alle persone che compiono 65 anni nell’anno in corso.