Emergenza idraulica La Protezione civile si misura con il pericolo

VIGARANO MAINARDA. Si chiama “RischioVig 2021” l’esercitazione che i volontari della Protezione civile vigaranese metteranno in atto domani e domenica per capire e mostrare come comportarsi in caso di un’emergenza idraulica in ambiente urbanizzato. La due giorni, oltre a Vigarano Mainarda, coinvolgerà anche Ostellato. «Queste esercitazioni - ha spiegato il sindaco Davide Bergamini -, servono per essere pronti in caso di criticità per la salvaguardia e la sicurezza di territorio e cittadini». L’esercitazione è finanziata dal fondo regionale per la Protezione civile e vedrà impegnati circa 120 volontari tra quelli locali e quelli fuori provincia. Si inizia domani alle 10 al centro operativo comunale con l’alzabandiera e l’illustrazione, ai volontari della procedure per le attività previste. Poi si passa alla pratica. «Nell’Oasi di Vigarano Pieve - ha detto Roberto Guerra, presidente della Protezione civile vigaranese - faremo le prove radio e la vigilanza degli argini da terra e dall’acqua. In Diamantina sarà allestita la sala operativa avanzata. Si faranno quindi tutte le prove su come intervenire in caso di esondazioni». Di fronte alla struttura rinascimentale, denominata la Diamantina, sarà allestito il punto raccolta. «Ci sarà un gazebo - ricorda Carmela Siciliano, comandante della polizia locale - con volontari che spiegheranno alla gente cosa bisogna fare in caso di emergenze». Il pubblico potrà assistere alle esercitazioni.

Giuliano Barbieri


© RIPRODUZIONE RISERVATA