Contenuto riservato agli abbonati

Lavori post sisma alla palestra. I volontari rifanno gli spogliatoi

Consolidamento, cantieri da 390mila euro. Garuti: «Atto importante e doveroso». Il dirigente Benini: «L’impianto è un gioiello, felice di aver fatto la mia parte»

Samuele Govoni

GALLO. «Per noi di Gallo questa palestra è un simbolo e motivo di orgoglio. Quelli della mia generazione l’hanno vista nascere e crescere; ci siamo affezionati. Sono felice di aver contribuito al suo miglioramento». Parallelamente al primo stralcio di lavori finalizzati al consolidamento antisismico della struttura, Daniele Benini, dirigente sportivo del Gallo Basket, ha rimesso a nuovo gli spogliatoi della palestra. Lui e Leonardo, suo padre, si sono dati da fare e mentre la ditta portava avanti il suo cantiere, loro si concentravano sul resto. «Abbiamo verniciato gli ambienti, sostituito i canestri e installato i tabelloni regolabili, insomma – dice Benini – abbiamo dato una bella rinfrescata agli spazi. Ce n’era bisogno».


Nonostante la manutenzione ordinaria i trent’anni della struttura si vedevano tutti e ora, anche grazie al volontariato di Daniele e Leonardo, le cose sono migliorate. «Per la frazione ma direi per tutto il territorio di Poggio Renatico – spiega il sindaco Daniele Garuti –, la palestra è diventata negli anni un punto di riferimento. Dopo il terremoto erano stati fatti interventi di messa in sicurezza ma ora, a quasi dieci anni di distanza, occorreva fare un passo in più. I lavori di consolidamento sono stati il primo step, nei prossimi mesi avvieremo la fase due che consisterà nel rafforzare la struttura in superficie».

Il cantiere appena concluso è stato finanziato attraverso i fondi ministeriali concessi per il miglioramento strutturale e la messa in sicurezza; per il prossimo il Comune sta ancora cercando i fondi. «Si tratta di 140mila euro la prima parte e 250mila la seconda, alla fine dei lavori la palestra avrà avuto interventi per quasi quattrocentomila euro; non male per un impianto sportivo di provincia», sottolinea orgoglioso Garuti. «Il lavoro dell’amministrazione è stato importante, così come l’impegno e la dedizione messi da Loreno Ravolini (presidente Gallobasket, ndr) in tutti questi anni. Il mio desiderio – aggiunge Benini – è valorizzare sempre di più questo gioiello, ecco perché ho voluto partecipare in prima persona ai lavori».

ENTUSIASMO

Si fa presto a dire “riverniciare”, ma chi era abituato a frequentare la palestra si ricorderà le condizioni degli spogliatoi nell’ultimo periodo. I Benini non si sono limitati semplicemente a dare una mano di bianco, hanno spostato tutti gli arredi, compresi quelli fissi, hanno pulito le pareti e poi hanno verniciato. Al muro le foto delle squadre che negli anni hanno portato il nome di Gallo in giro per il Ferrarese e anche più in là. C’è entusiasmo nella voce di Daniele mentre racconta della palestra. «Adesso la palestra è tornata come nuova e una volta completati i lavori post sisma avremo a portata di mano una struttura sportiva di tutto rispetto. Sono felice».

Anche il sindaco Garuti sposa l’entusiasmo del dirigente e conclude: «È importante per un’amministrazione prendersi cura di ciò che c’è sul territorio ma confrontarsi con volontari così attivi e ben disposti, trasmette quell’energia in più che serve a fare bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA