Prima i furti, poi la ricettazione nei "Compro Oro": arrestata imprenditrice

Sequestrati beni per 300mila euro, la refurtiva sottratta anche durante colpi in appartamento nel Ferrarese

FERRARA. Una rete di ricettazione di oggetti preziosi rubati durante una serie di furti in abitazione avvenuti nelle province di Ferrara, Rovigo, Padova e Verona tra il febbraio dell'anno scorso e il maggio di quest'anno . E' quanto hanno scoperto due indagini della Guardia di Finanza di Ferrara e del Nucleo investigativo dei carabinieri di Rovigo, che hanno effettuato un sequestro preventivo per circa 300mila euro dopo varie perquisizioni tra il Veneto e la Toscana

Un'imprenditrice di Adria di 47 anni del settore "Compro oro" si trova agli arresti  agli arresti domiciliari e altre due donna risultano indagate: l'inchiesta ha interessato tre società a responsabilità limitata riconducibili a loro.  I carabinieri  avevano accertato una rete di ricettazione di oggetti preziosi proventi da furti in abitazione, poi acquisiti dall'imprenditrice, la Gdf invece si è mossa per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.