Trafugava merce dal magazzino Amazon, arrestato operaio di Poggio Renatico

Al lavoro nel sito di Castelguglielmo (Ro) è stato bloccato dai carabinieri con prodotti del valore di 1.500 euro nello zaino e in auto

TRECENTA. Lavorava nel magazzino di Amazon, ma quando usciva lo "svuotava". Nel suo zaino i carabinieri di Trecenta (Ro) hanno trovato oggetti trafugati per un valore di 1.500 euro. La scorsa notte, i militari  della stazione veneta, al termine di accertamenti, hanno arrestato (e poi liberato su disposizione del magistrato) per  “furto aggravato” e “tentato furto aggravato” un 24enne rumeno, residente a Poggio Renatico, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.
L’uomo, operaio del polo logistico “Amazon” di Castelguglielmo (Ro), al termine del proprio turno lavorativo è stato controllato dal personale addetto alla vigilanza che aveva notato alcune anomalie nel suo zaino. E' stato quindi chiesto l’intervento di una pattuglia dei carabinieri e sul posto i militari hanno potuto accertare che l’uomo stava trafugando dall’azienda:
- 34 confezioni di auricolari Airplus bluetooth;

- 1 un portafoglio da uomo in pelle Pierre Cardin;
- 1 orologio Galaxy Watch4 .

Una successiva perquisizione eseguita sull’autovettura che usava ha consentito di rinvenire:
- 1 smartphone Xiaomi Poco x3;
- 1 trasmettitore/ricevitore Ozvavzk;
- 3 orologi smart Garmin Forerunner 45;
- 1 striscia led di 10 mt Ksipze;
- 1 smartwatch Huawei Watch gt 2e;
- 1 smartphone Kxd 6c;

Tutti prodotti erano stati illecitamente sottratti all’azienza. Il materiale è stato sequestrato.