Contenuto riservato agli abbonati

Si rompe ancora la tubatura, allagata via Ippogrifo

Residenti arrabbiati per il terzo guasto in pochi anni della condotta idrica. Disagi ieri mattina anche per la sospensione dell’erogazione dell’acqua

FERRARA. Un risveglio che non è stato certamente piacevole quello dei residenti della zona di via Gaetano Pesci, via Ippogrifo ed Armida perché oltre a vedere la strada allagata a causa della rottura di un tubo, per alcuni di loro specialmente quelli del condominio al civico 14 di via Ippogrifo l’acqua era penetrata addirittura nei loro quattro garage. «Quello che ci disturba e non poco – ha dichiarato Roberto Zambelli – è che l’episodio è la terza volta che succede; due famiglie sono fuori Ferrara e non sanno nemmeno quello che è accaduto nei loro garage mentre noi che non dico ci siamo ormai abituati visto i precedenti episodi, abbiamo sempre una riserva di acqua a disposizione così almeno abbiamo potuto lavarci e preparare il pranzo».

Infatti dopo la rottura del tubo dell’acquedotto intorno alle 9, Hera avvisata del fatto è prontamente intervenuta mandando in avanscoperta un addetto che poi avendo visto che il danno era notevole ha avvisato l’azienda; in pochissimo tempo è giunta una squadra, si è messa subito al lavoro garantendo la fine dell’intervento intorno alle 15 ma togliendo l’acqua nelle case di quasi tutta la zona. «Io abito al civico 8 di via Ippogrifo, proprio di fronte alla rottura – ha aggiunto il signor Vasco Bennati – e sono molto arrabbiato perché in tre anni è accaduto tre volte. Mi chiedo a questo punto cosa aggiustino se poi regolarmente il tubo si rompe di nuovo creando grande disagio nei residenti».


C’è poi un’altra questione che chi ha subito un danno adesso vuole affrontare e cioè «Chi pagherà i danni? Nelle precedenti rotture ed allagamenti – ha proseguito Zambelli – non ho chiesto nulla ma adesso visto che sono assicurato personalmente e come inquilino, mi informerò perché non è giusto subire sempre».

Margherita Goberti

© RIPRODUZIONE RISERVATA