Contenuto riservato agli abbonati

Superati i 400 attualmente positivi, crescono i contagi nel Ferrarese

Superati dall’inizio della pandemia i 26mila casi, lo scorso anno senza vaccini le persone con il Covid erano quasi duemila

FERRARA. La curva dei contagi nel territorio ferrarese è tornata a salire. Dopo che lo scorso mese era sceso a quota 231 casi, negli ultimi giorni il numero degli attualmente positivi è tornato a crescere rapidamente al punto che con i nuovi casi di ieri è già stato superato il tetto delle quattrocento persone che al momento hanno il covid. Un dato quasi raddoppiato. L’ultimo bollettino parla di sette ricoveri al Sant’Anna e di 38 nuovi casi a fronte di solo 9 guariti.

Da registrare che i dati degli attualmente positivi stanno crescendo soprattutto in alcuni comuni come Tresignana Ostellato, Masi Torello e Poggio Renatico, mentre si registra un calo ad Argenta e a Riva del Po.


RIVA DEL PO Covid Free

In una situazione di crescita dei contagi c’è però da sottolineare che c’è un nuovo comune covid free nel Ferrarese, ovvero senza abitanti positivi al virus. Con il paziente guarito, certificato ieri dalle aziende sanitarie e confermate dal sindaco Zamboni, Riva del Po va ad aggiungersi a Jolanda tra i comuni ancora senza persone con il covid.

Il confronto con il 2020

La situazione comunque pur in salita non è allarmante come durante la seconda ondata dello scorso anno. Se andiamo a ritroso e controlliamo i dati dell’epidemia nel ferrarese dall’8 novembre 2020 si scopre che esattamente un anno fa gli attualmente positivi era 1.924 con 4 morti nel giro di 24 ore. Nello stesso lasso di tempo nel Ferrarese erano risultate positive 70 persone (su 392 tamponi), di cui 12 con sintomi, e nessuna guarigione. Cinque casi di positività riconducibili a focolai, 65 a contatti sporadici. A Cona venivano ricoverate 9 persone nei reparti Covid e due in Terapia Intensiva. Mentre erano 171 le persone entrate in quarantena, mentre 258 sono uscite dell’isolamento. Ricordiamo che già da oltre una settimana nelle scuole superiori era scattata la didattica a distanza. L’effetto vaccini di quest’anno, oltre a ritardare la risalita dei casi che nel 2020 ebbe un boom già nella seconda decade di ottobre, sta mitigando la gravità dei casi.

Vaccinazioni

Dall’inizio della campagna vaccinale che è stata domenica 27 dicembre 2020 alla giornata di sabato sono state erogate complessivamente 554.428 vaccinazioni in provincia di Ferrara di 280.158 prime dosi, 254.136 seconde dosi e 10.134 terze dosi addizionali, un dato che sta crescendo rispetto agli altri due precedenti che sono in fase di stanca anche perché pare si sia un po’ ridimensionata la corsa dovuta all’effetto green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro entrata in vigore a metà del mese scorso. Nel Ferrarese, nella giornata di sabato, le vaccinazione sono state 180 le prime dosi, 144 le seconde dosi e 827 le dosi addizionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA