Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, fuoco in casa: l’allarme lanciato dai bimbi. Appartamento inagibile dopo l’incendio

Le fiamme all’alba di ieri, una famiglia di quattro persone portate al pronto soccorso per aver respirato il fumo

Ferrara, fuoco in casa: l'allarme lanciato dai bambini

FERRARA. È stata una doppia azione tempistica ad impedire che un incendio, che ha danneggiato un’abitazione di via Ragno, potesse avere un epilogo tragico. Da un lato l’allarme lanciato dai bambini che si sono accorti dell’odore di fumo e delle fiamme, dall’altro la prontezza di riflesso dei genitori che hanno limitato i danni dell’incendio in attesa dei vigili del fuoco versando secchiate d’acqua per spegnere le fiamme nell’appartamento. Le quattro persone che abitano nella struttura, i due adulti e i due bambini, sono stati portati per accertamenti al pronto soccorso in quanto hanno respirato del fumo. I vigili del fuoco poi alla fine dei rilievi hanno momentaneamente giudicato inagibile l’abitazione, in attesa di controlli sull’impianto elettrico.

LA GENESI

L’incendio infatti, stando ai primi rilievi effettuati dai vigili del fuoco chiamati con urgenza poco dopo le 6.30, è partito da un corto circuito del citofono. In breve la plastica ha cominciato a fondersi e ad attaccare anche il legno della porta e gli oggetti che si trovavano nelle vicinanze. È stato a quel punto che i bambini hanno sentito che c’era del fumo nella stanza ed hanno lanciato l’allarme ai genitori. Senza perdere un solo minuto di tempo, i genitori hanno cercato di tamponare subito le fiamme che nel frattempo si erano sviluppate proprio nell’angolo dove c’era il citofono, versando dei secchi d’acqua nel punto in cui era partito l’incendio per evitare che il fuoco si propagasse in altri punti della casa e chiamando poi d’urgenza i vigili del fuoco. Quando sono arrivati i pompieri le fiamme erano spente e gli occupanti dell’abitazione erano nell’androne d’ingresso del palazzo.

I SOCCORSI

È stata chiamata prontamente anche un’ambulanza del 118 con il personale che ha provveduto a prestare i primi soccorsi alla famiglia. Per precauzione sono stati portati tutti al pronto soccorso in quanto hanno respirato il fumo. I vigili del fuoco hanno poi effettuato una ulteriore verifica sul citofono che è andato in fiamme. Ed è necessario effettuare una revisione completa di tutto l’impianto elettrico per capire la causa che ha fatto scatenare l’incendio. Anche per l’annerimento delle pareti e i danni alla porta d’ingresso, l’appartamento è stato dichiarato inagibile. È andata nel complesso bene, stando ai commenti dei soccorritori arrivati sul posto, gli incendi nelle abitazioni sono sempre insidiosi e questa volta sono stati molti tempestivi i residenti della casa a limitare i danni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA