Contenuto riservato agli abbonati

Precipita dal quarto piano, muore professore a Ferrara

Il professor Raffaele Tripiccione, 65 anni

È caduto nella tromba delle scale: indagini in corso, non ci sono testimoni. La vittima è Raffaele Tripiccione, 65 anni

FERRARA. Una tragedia che ha scosso l’ambiente universitario e in particolare il dipartimento di Fisica dove si è materialmente consumata.

Raffaele Tripiccione, 65 anni, docente di Unife, professore ordinario di Fisica, titolare dei corsi di elementi di meccanica quantistica, è morto ieri mattina precipitando dalla tromba delle scale nel polo di via Saragat.


Poco dopo le 8, alcune persone che si trovavano all’interno del dipartimento, hanno sentito un fragoroso rumore e si sono precipitate per verificare cosa fosse successo. Hanno così trovato a terra esanime il professore che, stando alle prime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti, è caduto nel vuoto, precipitando dal quarto piano. Sono stati chiamati subito i soccorsi, medici e personale infermieristico hanno cercato purtroppo inutilmente di rianimarlo, ma il docente era già in situazione di arresto cardiocircolatorio. Per questo motivo restano aperte tutte le ipotesi che hanno portato al decesso con la Polizia che ha avviato le indagini, anche con i rilievi della scientifica. La salma è stata poi portata in medicina legale a disposizione dell’autorità giudiziaria per capire meglio la dinamica della tragedia.

La morte del professor Tripiccione ha lasciato l’ambiente universitario sgomento, tra colleghi docenti, personale amministrativo e studenti che ieri mattina erano increduli alla notizia della scomparsa improvvisa del docente. Tra l’altro, alcuni minuti prima aveva parlato anche con alcuni colleghi in maniera molto serena.

Non sono mancate parole di commozione. «Siamo sconvolti per quanto è successo», hanno detto un gruppo di giovani studenti di fisica.

Tripiccione era un professore molto talentuoso. Aveva realizzato in questi anni all’Università di Ferrara una serie di iniziative scientifiche partecipando anche ai Venerdì dell’Universo.

Ultimamente stava lavorando anche al processo di collaborazione tra Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) di cui faceva parte ed Amazon Web Services (Aws), che prevede l’uso gratuito dei computer quantistici in cloud di Amazon Braket per la ricerca scientifica.

La notizia della morte di Tripiccione è giunta anche a Pisa, città dove era originario e dove si era anche specializzata all’Università Normale. Il professore fino a qualche anno fa era iscritto alla Canottieri Arno come nuotatore nella categoria Master. Un istruttore lo ricorda: «Una persona gentile, educata, dai modi squisiti».

«L’Ateneo tutto - è il messaggio di Unife - esprime sentito cordoglio per la scomparsa del professor Raffaele Tripiccione, docente dalle inestimabili doti umane e scientifiche, una perdita incolmabile per Unife».
Nella giornata di oggi, sono sospese tutte le lezioni del corso di laurea triennale in Fisica e del corso di laurea magistrale in Fisica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA