Covid, crescono ancora i pazienti ricoverati

Ora al Sant'Anna occupano 31 posti su 44 riservati ai degenti pandemici. Sono state 1.395 le nuove dosi di vaccino somministrate

FERRARA. Tre ricoveri, 36 positivi ma nessun decesso. I numeri restano in salita, ma l'impatto della pandemia nel Ferrarese risulta meno evidente che in buona parte della regione, dove i dati sono più elevati. I ricoveri sono 2 a Cona, nell'area Covid (un paziente di Mesola, uno di Terre del Reno), e uno in Terapia intensiva (un degente proveniente da altro reparto dell'ospedale). Aumentano i ricoverati al Sant'Anna (31 su 44 posti letto Covid, 2 dei quali in Terapia intensiva che attualmente è dotata di quattro posti); nell'ospedale del Delta i posti Covid occupati sono 8 su 10 nell'Unità Lungodegenti. 

Dei 36 positivi 16 sono residenti a Ferrara, 5 a Fiscaglia, 3 a Cento, 2 a Copparo, Mesola, Poggio RenatiCo e fuori provincia, 1 a Bondeno, Codigoro, Portomaggiore, Tresignana. Cinque i casi provenienti da focolai, 31 da situazioni sporadiche; 21 gli asintomatici. I test negativi sono stati 326. Sono stati disposti 137 isolamenti domiciliari (69 a Ferrara, 13 a Cento, 9 a Codigoro, 6 a Copparo e Tresignana); 74 sono le persone uscite da isolamento e sorveglianza domiciliare. Quindici le persone dichiarate guarire (tampone negativo).

In Regione i contagi risultano in crescita: il bollettino ne conta 712; quattro i decessi, a Ravenna (una donna di 57 anni), Piacenza, Rimini e Forlì.

Vaccinazione di massa

Ieri sono state iniettate 1.395 dosi di vaccino in provincia: 104 prime dosi, 405 seconde e 886 dosi addizionali. Dall'inizio della campagna di vaccinazione le prime dosi sono state 280.534, le seconde 255.478, le dosi addizionali 24.309.