Contenuto riservato agli abbonati

Abbattuti oltre 37mila tacchini, paura per l’influenza aviaria

Gli animali si trovavano all’interno società agricola Ca’ Delta a Ponte Vicini. Finite le operazioni di pulizia, lavaggio e disinfezione di tutti i locali 

CODIGORO. È stato completato l’abbattimento di oltre 37mila tacchini dell’allevamento avicolo situato all’interno della Società Agricola Ca’ Delta, ubicata in località Ponte Vicini, via Argine Ippolito a Codigoro, a seguito dell’accertamento della la positività per influenza aviaria e pertanto da considerare focolaio di influenza aviaria con livello a bassa patogenicità. I tacchini abbattuti erano della Società agricola rodigina Ca’ Delta e di proprietà della Società agricola veronese La Pellegrina.

la decisione


L’Azienda Usl di Ferrara ha comunicato l’avvenuto abbattimento di tutti i volatili. Nell’ambito delle più complessive attività poste in essere dall’autorità veterinaria, per eradicare il focolaio di influenza aviaria, oltre all’abbattimento sono state espletate le operazioni di pulizia, lavaggio e disinfezione dei locali. Nonché la distruzione o apposito trattamento di tutti i materiali o rifiuti potenzialmente contaminati come mangime, lettiere o letame, per il focolaio influenza aviaria a bassa patogenicità riscontrato. Pertanto, per procedere allo lo smaltimento al di fuori dell’allevamento delle acque utilizzato per il lavaggio, si è reso necessario individuare un impianto in grado di provvedere al loro smaltimento. Per dare modo agli operatori di proseguire i lavaggi e le disinfezioni in grado di completare l’eradicazione del focolaio.

L’impianto, individuato nel depurazione di Codigoro, è in grado di smaltire la tipologia di rifiuto tra cui feci animali, urine e letame comprese le lettiere usate ed effluenti, raccolti separatamente e trattati pertanto fuori dall’allevamento, in quanto il virus eventualmente presente nel liquido viene inattivato mediante la disinfezione utilizzando specifici composti chimici. Tali effluenti dovranno essere stoccati presso l’impianto fino a successivo smaltimento. Tutte le operazioni previste dovranno essere vigilate dall’Unità operativa attività veterinarie dell’Ausl di Ferrara e dal comando di polizia municipale. Per consentire l’effettuazione dell’intervento di depurazione delle acque di lavaggio e disinfezione provenienti dall’allevamento di tacchini, il sindaco di Codigoro ha emanato il 12 novembre una specifica ordinanza.
Pg.F.
<SC1038,169> RIPRODUZIONE RISERVATA