Covid, ricerca Unife sull’efficacia dei vaccini

Casi anche in ateneo: quarantene e sanificazioni. In provincia un decesso e 119 contagi. Dimessa una ragazza di 24 anni.

Il virus, che sta circolando da alcune settimane anche nelle aule scolastiche della provincia, non ha risparmiato quelle dell’università. Nonostante le precauzioni e le procedure di contenimento dei contagi, sono stati riscontrati «alcuni casi positivi», scrive l’ateneo. Unife ha precisato che «oltre ai casi puntuali segnalati non ci sono stati casi di contagi indotti. Nei casi verificati è immediatamente scattata la procedura prevista e sono state attivate le necessarie comunicazioni alle autorità competenti».

Sono scattate quindi le quarantene e le sanificazioni degli ambienti interessati (si è parlato anche di una biblioteca). L’ateneo aggiunge anche che «gran parte del personale di Unife ha già effettuato, o sta per effettuare, la terza dose. L’università, intanto, ha aperto una «chiamata di volontari per una ricerca sull’efficacia dei vaccini e il personale ha massivamente risposto».


Il bollettino

La cresta della quarta ondata di contagi che ha ripreso vigore dall’ultima settimana di ottobre resta più o meno stabile e il bollettino giornaliero consegna un altro bilancio poco rassicurante: 119 nuovi positivi, 5 ricoveri all’ospedale Sant’Anna e 1 decesso. Si tratta di una donna di 98 anni, residente ad Argenta, deceduta giovedì all’ospedale di Forlì. I 119 nuovi contagi (507 i tamponi negativi) si concentrano soprattutto in sette località della provincia: Ferrara (49), Copparo (10), Goro (10), Cento (6), Bondeno (5), Argenta (5), Vigarano Mainarda (5). L’Asl precisa che si tratta nella quasi totalità di casi sporadici, 71 quelli asintomatici (42 individuati attraverso il tracciamento dei contatti, 2 attraverso screening su specifiche categorie), 48 i sintomatici. I cinque ricoveri al Sant’Anna sono di pazienti residenti a Copparo (1), Poggio (1), Riva del Po (1), Tresignana (1 trasferimento da reparto Covid non intensivo) e fuori provincia (1). La situazione degli ospedali resta stabile, con i ricoveri che hanno quasi del tutto saturato anche le nuove disponibilità di posti letto per gli aumenti disposti in area Covid. Nei reparti adulti i posti occupati sono 55 su 56 (8 su 8 in terapia intensiva), liberi i 4 posti presenti in pediatria e ostetricia Covid. Nel reparto Lungodegenti Covid dell’ospedale del Delta i posti occupati sono 9 su 10. L’incremento dei contagi sta facendo crescere anche il numero degli isolamenti domiciliari: 178 nel bollettino di ieri (25 a Comacchio, 71 a Ferrara, 9 a Cento, Bondeno e Copparo), a fronte di 140 persone uscite dall’isolamento. Tra le quattro persone dimesse dall’ospedale Sant’Anna c’è anche una giovane di 24 anni di Argenta; sono 29 le persone dichiarate clinicamente guarite. Si riduce intanto il numero dei sanitari in quarantena: negli ultimi giorni il loro numero è sceso a 4 (3 all’Asl e 1 al Sant’Anna).

IN REGIONE

Si mantiene alto anche il numero dei nuovi contagi in Emilia Romagna: 1. 353 quelli registrati dall’ultimo bollettino regionale. Sei i decessi: 3 a Bologna (due donne di 54 e 93 anni e un uomo di 88), 1 a Ferrara, 1 a Forlì-Cesena (77 anni) e 1 nel Riminese (56).

VACCINAZIONI

Ieri in provincia sono state eseguite 2.660 iniezioni e per le terze dosi è stata superata quota 2mila: 209 prime dosi, 438 seconde e 2.013 dosi addizionali. In totale, in provincia, sono state finora 582.763 le dosi somministrate: 281.794 prime dosi, 258.479 seconde dosi e 42.490 dosi addizionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA