Ospiti della casa famiglia salvano una 35enne

COPPARO. Una sorta di scambio di ruoli, da persone che hanno necessità di essere assistite e avere un sostegno a persone che tendono la loro mano per aiutare. Anzi, in questo caso hanno teso la vista prima e poi si sono adoperate per far giungere i soccorsi. La vicenda a lieto fine è accaduta l’altro giorno nel Copparese.

IL FATTO


Un grave malore ha colpito una 35enne di nazionalità straniera mentre lavorava in una casa famiglia. Erano circa le 18 quando gli anziani ospiti della struttura cercavano la loro assistente e, non ottenendo risposta, si sono allarmati. Attraverso la finestra uno di loro ha scorto la donna riversa all’interno del cortile e ha lanciato l’allarme.

Sul posto è stata inviata una ambulanza del 118, l’automedica e una pattuglia dei carabinieri. Inizialmente anche una squadra di vigili del fuoco era stata precauzionalmente fatta avvicinare al luogo dell’evento, fosse stato necessario un aiuto per l’ingresso, ma il loro intervento non si è reso necessario.

I SOCCORSI

La donna è stata quindi soccorsa e, vista la gravità delle sue condizioni è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di Cona in codice rosso. È da segnalare che all’interno delle case famiglie gli anziani non sono allettati, anche se la loro mobilità è spesso compromessa da vari problemi, e le strutture di quel genere non hanno l’obbligo di avere un’assistenza sulle 24 ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA