Il paese si tuffa nel Natale A Mainarda e Pieve iniziative scintillanti

VIGARANO MAINARDA. Presentata l’iniziativa “Scintille a Vigarano” dove con due appuntamenti, dal 10 al 12 a Vigarano Pieve e dal 18 al 19 nel capoluogo, si catapulterà la comunità vigaranese nel clima natalizio.

«Avevamo promesso - ha spiegato il sindaco Davide Bergamini - che ci saremmo impegnati perché il paese diventasse protagonista insieme a tutti i cittadini. Abbiamo quindi pensato a questo evento per illuminare il territorio, rendendolo vivo e attrattivo, creando un indotto anche per l’economia locale. Nel contempo offrendo alle famiglie la possibilità di tuffarsi nell’atmosfera natalizia, ricominciando a vivere il territorio».


L’evento è stato promosso dall’amministrazione comunale e realizzato con la collaborazione dell’associazione Giulia e di quelle locali: Comitato cultura e tradizioni del capoluogo, Pro Civitate di Vigarano Pieve e Pro Loco di Diamantina.

«Vogliamo - ha detto il vicesindaco Mauro Zanella - creare sinergie tra ente comunale e realtà locali».

S’inizia a Vigarano Pieve, venerdì 10 dicembre, con l’apertura del luna park nel parcheggio di via XXV Aprile. Sabato 11 alle 17 sfilata di Babbo Natale in slitta e accompagnato dalla Filarmonica di Scortichino. Nel capoluogo sabato 18 alle 15.30, apertura della casa di Babbo Natale. I momenti musicali sono in calendario per sabato 11 alle 18 con cori di Natale davanti alla chiesa di Vigarano Pieve e domenica 12 alle 16 canti natalizi presentati della corale Giancarlo Scagliarini. Nel capoluogo gli appuntamenti con i cori sono previsti per sabato 18, alle 17 e domenica 19 alle 16. Alla Casa della Musica, e la biblioteca comunale, ci sarà la mostra del Fotoclub Vigarano. Per tutto il periodo dell’evento un trenino collegherà Mainarda con Pieve e fermata intermedia alla fermata del gusto. A Diamantina sabato 18 alle 21 accensione delle luminarie e in chiesa concerto Gospel. Saranno sempre in funzioni i mercatini con anche un banchetto di prodotti realizzati dai detenuti per autofinanziare le loro attività all’interno del carcere.

Giuliano Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA