Non ha più parenti,Tamara si mobilita e trova i soldi per il funerale dell’amico Gioppy

Era morto il 13 novembre: ma non si potevano celebrare i funerali. Partita la raccolta fondi sono stati  trovati 1.842 euro per le spese delle esequie. Con contributi di tantissimi cittadini e anche del Comune di Copparo. Funerali venerdì 10 dicembre  

TAMARA.  Sabato 13 novembre c’era stata una doppia tragedia nel Copparese, con due persone trovate morte nelle proprie abitazioni a poche ore di distanza, una a Copparo nel pomeriggio e una a Saletta in orario serale. La prima vittima è Giovanni Granini per tutti “Gioppy”, un 56enne originario di Tamara ma residente in via Primo Maggio a Copparo, dove è stato trovato morto dai vigili del fuoco e dal personale sanitario.



Già nei giorni successivi alla disgrazia avevamo raccontato di come Granini fosse molto conosciuto, «una persona buona e gentile con tutti» racconta chi lo conosceva. Proprio per questo motivo amici e conoscenti di Tamara avevano aperto fino a venerdì 26 novembre una raccolta fondi per poter pagare il funerale dell’ex compaesano 56enne, che non ha parenti consanguinei viventi. I punti di raccolta fondi sono stati messi nelle varie attività commerciali (e non solo) della frazione: ristorante da Roberto, chiesa, Centro sociale, Bar Pavani, Alimentari Renato Bocchi, parrucchiera Simona Tenani, macelleria di Lorenza Maran, forno di Cinzia Tumiati, negozio di Paolo Ziosi, parrucchiera Anita.

OBIETTIVO CENTRATO

Ebbene, a conferma di come la solidarietà vera trovi sempre terreno fertile nella nostra provincia, l’obiettivo iniziale è stato centrato, tanto che sono stati raccolti 1. 842 euro. A dire il vero, ma al giorno d’oggi sui social è inevitabile vada così, qualche voci fuori dal coro c’è stata. Ecco però che il commento di uno dei promotori sta a spiegare bene l’esito finale dell’iniziativa: «La cifra raccolta per “Gioppy” mi fa credere che i tamaresi sono molto di più delle polemiche nate per questa iniziativa, di cui non parlerò. Iniziativa nata dalla sensibilità, dalla carità, e dalla voglia di fare qualcosa per una persona che ritengo abbia avuto ben poco dalla vita. Grazie a Maria per l’idea, grazie a Cinzia per averla aiutata, grazie a tutti coloro che hanno partecipato, in silenzio, senza sentirsi obbligati a doverlo fare... “Tamara è” (il nome della pagina Facebook del paese; ndr) è una comunità con un cuore immenso».

Ecco invece il commento di Maria Benetti, ideatrice della raccolta: «Carissimi compaesani e amici del nostro “Gioppy”, con il cuore gonfio di enorme gratitudine, vi comunico che è stata raccolta una cifra importante, ben 1.842 euro». La stessa Maria e Cinzia hanno già preso contatti con le onoranze funebri Felisatti di Copparo per concordare lo svolgimento del funerale, «tenendo conto anche della collaborazione del Comune di Copparo» precisa Benetti, che poi ha un ultimo ringraziamento da fare: «Ringrazio il signor Paolo Ziosi (titolare di un negozio in centro a Tamara; ndr) per aver donato il vestiario per far sì che “Gioppy” abbia ciò che merita per questo suo ultimo viaggio».

E la novità di venerdì è che sono stati fissati i funerali: saranno venerdì 10 dicembre, partendo alle 14.30 dalla camera mortuaria di Ferrara per la messa alle 15 in chiesa a Tamara, poi l'ultimo viaggio al cimitero locale. 

D.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA