Polizia locale di Ferrara, il Nucleo antidegrado contro droga e inciviltà

Un servizio antidroga della Polizia locale

Il bilancio dell'attività svolta per lo più da agenti in borghese e auto civetta. In arrivo un terzo cane per il Nucleo cinofilo

FERRARA. SI è esercitato soprattutto nel sequestro di sostanze stupefacenti, ma anche nel contrasto ai parcheggiatori abusivi e a chi utilizza il bus senza biglietto, l'attività del Nucleo sperimentale anti-degrado della Polizia locale, che oggi ha svolto un primo bilancio alla presenza del vicesindaco Nicola Lodi e del comandante della Locale, Claudio Rimondi. E i prossimi obiettivi di potenziamento sono l'arrivo di un terzo cane all'Unità cinofila e di un mezzo dedicato.

I 14 agenti e l'ispettore impiegati nel Nucleo hanno, nel mese di novembre, sequestrato 114 grammi di hashish, 4 di eroina, 1,40 di cocaina e 5 di marijuana. Perseguiti anche gli assuntori: nel parcheggio della coop Doro è stata sequestrata ad un ferrarese una siringa di eroina che stava per iniettarsi. Il parcheggiatore abusivo denunciato, ed al quale è stato sequestrato il denaro frutto dell'attività illecita, è un cittadino nigeriano che esercitava in piazzetta Sant'Anna. Sono stati controllati soprattutto i bus della linea 11, e sono state denunciate a piede libero due persone.

Gli agenti antidegrado, ha riferito Rimondi, agiscono "principalmente in borghese con auto civetta". Lodi dal canto suo ha affermato che questo progetto sperimentale sta dando i primi frutti "sul fronte del contrasto di azioni d'illegalità e inciviltà".