Contenuto riservato agli abbonati

Sedi vaccinali prorogate fino a giugno

L’Asl prolunga i contratti di quattro siti. In provincia un decesso e 139 nuovi contagi. Ospedali, aree Covid sotto pressione

Prosegue la corsa per la vaccinazione “booster”. Ieri sono state somministrate 2. 200 dosi aggiuntive nei centri della provincia oltre a 120 prime dosi e a 269 seconde dosi. Le 2.589 dosi somministrate venerdì sono leggermente inferiori rispetto alle 2.924 del giorno prima ma confermano che la corsa alla vaccinazione procede a ritmo molto sostenuto (con code nei centri, nonostante il contingentamento degli orari). Venerdì l’Asl ha deliberato la proroga dei contratti di comodato gratuito per le sedi vaccinali in provincia: la scadenza è stata prolungata fino al 30 giugno 2022.

Sono quattro i siti interessati: la Fiera di Ferrara, i locali del Comune di Argenta in via del Fitto, la palestra dell’istituto superiore di Pomposa, a Codigoro, di proprietà della Provincia, e la palestra del Comune di Comacchio. L’Asl spiega che in provincia «l’andamento della situazione epidemiologica comporta la necessità di una proroga della campagna di vaccinazione» e i dati in crescita di contagi, ricoveri e decessi lo confermano.


Il bollettino

Intanto anche l’ultimo aggiornamento dei dati della pandemia registra un nuovo decesso (una signora di 93 anni) oltre a 4 ricoveri e 139 positivi. Il bollettino segnala la prossima saturazione dei posti letto dell’ospedale di Cona, nonostante i successivi potenziamenti in area Covid che si sono succeduti nelle scorse settimane. All’ospedale di Cento, dove sono stati allestiti 18 posti letto di Medicina Covid, i posti liberi sono 6, all’ospedale di Lagosanto, in Lungodegenza i posti occupati sono 9 su 10. Tornando all’ospedale di Cona, i nuovi ricoveri sono avvenuti a fronte di 7 dimissioni: l’ospedale di Cona ha raggiunto il 97% di copertura dei posti Covid complessivamente intesi, 8 su 8 in Terapia intensiva. Per quanto riguarda i casi, per 43 dei 139 segnalati ieri la residenza è a Ferrara, per 16 a Cento, con un focolaio individuato. La maggior parte, 95 contagi, è risultata asintomatica. Sono stati 67 i guariti (30 a Ferrara), quindi salgono ulteriormente i malati sul territorio.

IN regione

In Emilia Romagna sono stati 1.610 i nuovi casi su un totale di 40.058 tamponi eseguiti, con un tasso di positività del 4%. L’età media dei contagiati è di 40 anni. Dodici i decessi: a Piacenza (una donna di 90 anni), a Parma (un uomo di 91 anni); nel Bolognese (4 uomini, rispettivamente di 75, 81, 92 e 95 anni, una donna di 91 anni e un uomo di 71 anni deceduto a Bologna ma residente a Cagliari); a Imola (un uomo di 78 anni); a Ferrara (1) e a Ravenna (una donna di 90 anni e un uomo di 84 proveniente da fuori regione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA