Contenuto riservato agli abbonati

Controlli Super Green Pass alle fermate di bus e treni

Il sistema dei trasporti pubblici sarà tra quelli più coinvolti dalle nuove restrizioni Al Mazza esordio del “rafforzato” da sabato. Cinema e teatri: rischio calo accessi

«Può mostrare il suo Green Pass, per favore?». In alcune piazzole del trasporto pubblico gli utenti del bus troveranno appostati, fin da questa mattina, gli operatori delle forze dell’ordine assieme ai rappresentanti di Tper e Ami. Il rientro a scuola, nei luoghi di lavoro e dello shopping, nella settimana dell’Immacolata, sarà diverso per chi usa bus, pullman e treni anche regionali dal tran tran dei giorni scorsi.

Il decreto approvato dal governo il 24 novembre e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 ha indicato le novità che entrano in vigore oggi e quelle che si aggiungeranno dal 15 dicembre: tutte resteranno in vigore fino al 15 gennaio. A definire ulteriormente l’ambito delle nuove restrizioni è intervenuta il 2 dicembre scorso una circolare del ministero dell’Interno che ha fornito le linee-guida ai prefetti. La partita sui controlli dell’utenza del trasporto pubblico è una delle attività più complesse messe in campo per “salvare” – per quanto è possibile – il periodo delle festività natalizie, il più importante dell’anno per molte attività economiche, dalle limitazioni che avevano marcato l’ultimo scorcio del 2020. Si punta ad aumentare il numero dei vaccinati ricorrendo alle tappe forzate sulla terza dose e a provvedimenti che penalizzano chi finora si è affidato al tampone, per far scorrere il più normalmente possibile le sei settimane che si chiudono con l’Epifania. Oggi, quindi, partiranno i primi controlli che certamente complicheranno la giornata di chi non si è organizzato per tempo per avere il Green Pass Base o la versione Super. Ieri nelle farmacie aperte per turno, dove era possibile fare i tamponi, la lista dei prenotati ha occupato tutta la giornata. Forlani, a Ferrara, aveva segnato un appuntamento «ogni quarto d’ora, fino alle 19.30». Da oggi, però, con l’esito negativo si potrà entrare nel luogo di lavoro ma non al ristorante. Si dovrà possedere il Certificato verde base per salire sull’autobus o sul treno.


Le campagne di informazione sono partite da giorni: Tper ha tappezzato i propri mezzi con volantini, Trenitalia ha utilizzato tutti i canali informativi: le comunicazioni a bordo, nelle biglietterie, nelle stazioni. Da oggi, comunica la società, «via ai controlli a campione sul possesso del Green Pass Base anche sui regionali, prevalentemente sotto bordo (prima di salire in treno) e in parte sui convogli». Per chi frequenta bar, trattorie e altri locali pubblici, come le discoteche, il Super Green Pass è indispensabile; quello base può fare aprire la porta degli alberghi. «Abbiamo avuto un certo numero di richieste di informazioni nei giorni scorsi, da domani (oggi, ndr) capiremo se le nuove regole sono state recepite e ben accolte. Se qualcuno si presenta senza Green Pass gli indicheremo comunque le farmacie più vicine per fare il tampone», commenta Nicola Scolamacchia (Asshotel).

Per la Spal l’esordio casalingo del Pass rafforzato è fissato per l’11 dicembre per l’incontro col Brescia. In quell’occasione si scoprirà se l’introduzione dello sbarramento a chi non è vaccinato peserà anche sugli accessi allo stadio. Michele Moretti, il vicepresidente nazionale Silb (discoteche), è quasi perentorio: «Il Super Green Pass, come qualsiasi strumento che ci faccia lavorare dopo tanti mesi di chiusura e serva a preservare la salute delle persone, è benvenuto».

Più cauto Erik Protti, il gestore della multisala Apollo e dei CinePark di Cento e Porto Garibaldi. «Ci aspettiamo un leggero calo degli spettatori dopo l’introduzione di questi nuovi limiti – commenta – ma questa è la strada per tornare verso la normalità». Giovanni Di Matteo, gestore del Teatro Nuovo, con fitta programmazione a dicembre, si dice «fiducioso: nei giorni scorsi l’afflusso è stato molto buono. Spero che l’introduzione del Super Green Pass non produrrà una ricaduta sul pubblico interessato agli spettacoli. Stiamo organizzando anche una festa con varietà e dj per l’ultimo dell’anno».

Gi.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA