Potenziamento organico Da Asl e Sant’Anna assunzioni e incarichi

L’Asl ha inserito in organico 16 infermieri per potenziare l’attività di vaccinazione anti-Covid. Il 2 dicembre scorso ha assegnato 16 incarichi di lavoro autonomo proprio per rinforzare il personale impiegato nella campagna vaccinale. Il piano è stato finanziato con una somma di 69mila euro. Anche l’ospedale Sant’Anna sta operando nella stessa direzione: il rafforzamento dell’attività sanitaria per l’assistenza nei reparti di degenza riservati ai pazienti pandemici. Pochi giorni fa l’azienda sanitaria ha disposto il conferimento di un incarico di co.co.co. ad uno specializzando in Medicina interna dopo la riattivazione dell’unità Covid Medicina 1. Per mantenere in organico biologi, farmacisti e medici in servizio per l’emergenza Covid il Sant’Anna ha prorogato 24 incarichi, tra co.co.co. e di libera professione, fino al 31 dicembre 2021.

Per potenziare la componente medica in servizio nei reparti Covid, l’Asl ha affidato due incarichi in libera professione. Queste tipologie di contratti si stanno diffondendo perché le aziende sanitarie incontrano sempre maggiori difficoltà per reperire personale specializzato.


Intanto l’azienda Sant’Anna ha iniziato ad attingere personale dalla graduatoria composta dopo il concorso infermieri che si è svolto nei mesi scorsi. L’ospedale di Cona ha assunto 10 infermieri a tempo indeterminato.

Due ostetriche sono state assunte dall’Asl per il Punto nascita di Cento e per il Centro Salute Donna di Ferrara. L’incarico è stato assegnato a tempo determinato, per la durata di un anno. A novembre, infine, sempre l’azienda sanitaria territoriale aveva proceduto all’assunzione di tre medici di Ostetricia e ginecologia a tempo indeterminato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA