Coronavirus, lutti a Ferrara e Fiscaglia. Altri 11 ricoveri e 119 contagi

Muoiono un uomo di 72 anni e una donna di 87. Il comparto Covid di Cona è al completo, crescono anche i casi attivi

FERRARA. Sono un uomo di 72 anni di Ferrara e una donna di 87 di Fiscaglia le ultime vittime connesse al Covid nella nostra provincia. Entrambi sono morti giovedì 9 dicembre a Cona, dove erano ricoverati rispettivamente dal 28 novembre e dall'8 dicembre. L'ospedale Sant'Anna, che ha portato a 94 la dotazione di posti Covid (di cui 4 dell'area ostetrico-pediatrica), conta al momento un solo posto libero nel comparto adulti, al netto di 11 nuovi degenti e di 8 dimissioni.Tra le persone uscite dall'ospedale, anche una donna di 32 anni di Ferrara, un 45enne di Mesola e un 47enne di Ferrara. Degli 11 ultimi ricoveri, due riguardano pazienti che si trovavano già in reparto Covid, e che sono stati trasferiti in Terapia Intensiva (al completo gli 8 posti) per l'aggravarsi delle loro condizioni. Tutti occupati anche i 18 letti di Medicina generale Covid a Cento, nove invece i ricoverati su 10 letti disponibili nella Lungodegenza del Delta.

Sono 119 i nuovi contagi rilevati analizzando 670 tamponi: 39 sono sintomatici, e nessuno è riconducibile a un focolaio. Crescono gli attualmente positivi, con 57 casi in più a fronte di 62 guarigioni rispetto a 119 contagi. Nelle ultime ventiquattr'ore inoltre altre 169 persone sono state poste in isolamento domiciliare e 187 sono uscite dalla quarantena.

Giovedì in tutti i centri vaccinali della provincia sono state effettuate 2.752 somministrazioni, di cui 2.240 dosi addizionali, 149 prime dosi e 363 richiami. Nel complesso sono 618.277 le vaccinazioni effettuate in tutto il territorio.

In Emilia Romagna intanto sale al 4,2 per cento l'incidenza dei positivi sui test effettuati, con 1.661 nuovi contagi su oltre 39mila tamponi analizzati. Quattordici i decessi, mentre restano sostanzialmente stabili i pazienti ricoverati in terapia intensiva (88, uno in meno rispetto al giorno precedente a ieri), e aumentano (+30) quelli negli altri reparti Covid, salendo a 921.