Coronavirus. Altri quattro lutti nel Ferrarese e cinque ricoveri. Il Delta raddoppia i letti Covid

Rilevati 137 contagi, 98 le persone guarite. Crescono ancora le terze dosi

FERRARA. Altre quattro vittime vanno a ingrossare la fila delle morti connesse al Covid nel Ferrarese; tante ne riporta il bollettino sanitario odierno, anche se i decessi sono avvenuti in un periodo compreso tra il 3 dicembre e la giornata di oggi (martedì 14). I decessi riguardano un uomo di 63 anni di Lagosanto e una donna di 96 anni di Ferrara, entrambi morti il 3 dicembre rispettivamente all'ospedale Maggiore di Bologna e a Cona. Lunedì è deceduto a Cona un uomo di 66 anni di Tresignana, mentre è di oggi il decesso di un uomo di 88  anni di Poggio Renatico.

Intanto, dopo il Sant'Anna, anche l'ospedale del Delta di Lagosanto implementa la dotazione di letti Covid, raddoppiando da 10 a 20 i posti in Lungodegenza (9 i ricoverati), mentre restano 18 (tutti occupati) quelli della Medicina Covid di Cento. Nelle ultime 24 ore altre 5 persone positive al Covid hanno avuto bisogno di ricovero ospedaliero, e attualmente i 102 posti dell'area adulti di Cona contano 96 degenti, di cui 7 (su 8 letti) in Terapia Intensiva.

I nuovi contagi sono 137, su 492 tamponi analizzati, tutti da casi sporadici e con 56 sintomatici. Sono 98 invece i guariti. Quasi 630mila le dosi di vaccino somministrate, di cui 2.931 quelle effettuate ieri, con 2.535 terze dosi, 91 prime dosi e 305 seconde dosi.

In Emilia Romagna il tasso di positività è del 4,4% con  1.845 nuovi positivi su quasi 42mila tamponi eseguiti. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 92 (+4), 1.001 quelli negli altri reparti Covid (-3), ma si registrano purtroppo ben 23 decessi.