Covid nel Ferrarese: ancora due vittime e 13 ricoverati, due in terapia intensiva

I pazienti gravi trasferiti da reparti non intensivi, 98 i nuovi positivi, età media sui 35 anni. La buona notizia: due bambini di 1 e 2 anni dimessi dall'ospedale e con loro altri sette pazienti. Infine, 72 le persone guarite

FERRARA – L’uomo di Goro aveva 69 anni, l’altra, una donna di Poggio Renatico, 93: sono le ultime vittime registrate dal bollettino quotidiano sul fronte del contagio Covid.

Numeri e ancora numeri e soprattutto quelli dei nuovi ricoveri che preoccupato: più 13, di cui due in terapia intensiva, pazienti già ricoverati in reparti Covid le cui condizioni sono peggiorate obbligando al ricovero in reparto intensivo.


Sempre sul fronte dei ricoveri ospedalieri, i posti letti al Sant’Anna hanno una copertura del 97%, con 99 ricoverati globali per i 102 posti letto disponibili. Va leggermente meglio all’ospedale del Delta (11 pazienti su 20 posti letto) e a Cento (23 pazienti ricoverati sui 30 posti disponibili).


I nuovi positivi nelle ultime 24 ore ad oggi (mercoledì 15 dicembre) sono 98, refertati sul totale dei tamponi (438 quelli negativi).


E l’età media dei nuovi positivi si abbassa sempre più, ora sui 35. 4 anni; inoltre le persone entrate in isolamento domiciliare nelle ultime 24 ore sono state 106, nessuna in sorveglianza telefonica, mentre 276 quelle uscite da isolamenti vari. Infine sette le persone dimesse dall’ospedale di Cona tra questi due bambini, un maschietto e una femminuccia, di quasi 2 anni e di un anno.

Sono 72 le persone clinicamente guarite mentre sul fronte delle vaccinazioni le terze dosi corrono, più 2. 513 ben 171 le prime dosi e 235 le seconde, per un totale globale di 632. 841 vaccinazioni effettuate finora.