Il Covid non frena: altri quattro morti

Lutti a Comacchio, Ferrara, Portomaggiore e Cento. L’Asl blocca le visite negli ospedali, in provincia 14 posti letto in più

FERRARA. Si annuncia una fine d’anno problematica nella gestione della pandemia. Il bollettino di ieri ha registrato ancora numeri allarmanti, soprattutto sul fronte dei decessi. Quattro, uno dei dati peggiori delle ultime settimane: un uomo di 85 anni, di Comacchio, un uomo di 75 anni, di Ferrara, una donna di 83 anni, di Portomaggiore, e una donna di 87 anni, di Cento. L’Asl, dopo gli ultimi casi di contagio registrati anche negli ospedali (nei giorni scorsi erano stati segnalati alcuni positivi ad Argenta), ha disposto «in via precauzionale, al fine di ridurre il rischio di nuove positività, la sospensione delle visite presso i reparti ospedalieri dei presidi Asl, nonché presso l’Osco di Comacchio – spiega un comunicato dell’azienda – Ben comprendendo le esigenze di pazienti e famigliari saranno favorite tutte le modalità alternative di contatto tra degenti e familiari, a seconda dell’organizzazione dei diversi reparti (come ad esempio videochiamate e altro)».

Non si tratta dell’unico provvedimento assunto per fronteggiare l’impatto montante della quarta ondata. Sempre da ieri, infatti, i 10 posti letto della Medicina dell’ospedale del Delta sono destinati a posti letto Covid, ha comunicato l’Asl, «e contestualmente si è resa necessaria una limitazione dell’attività chirurgica che determinerà, salvaguardando le urgenze – sottolinea ancora l’azienda – la sospensione di alcuni interventi in elezione (i pazienti coinvolti saranno avvertiti, per cui chi fosse in attesa di un intervento non deve in alcun modo attivarsi)». Altri 2 posti letto, secondo il bollettino sanitario, sono stati aggiunti a Cento e 2 al Sant’Anna di Ferrara. Nell’ottica, inoltre, di dare sostegno alla fondamentale attività di tracciamento – prosegue l’azienda, e questo è il terzo provvedimento mirato – sarà attivato, da oggi, un nuovo drive through (un punto per l’esecuzione di tamponi con accesso in auto, ndr) a Ferrara in zona Fiera.


«L’accesso non è diretto – avverte l’Asl – si viene inviati dal Dipartimento di Sanità pubblica che, insieme all’appuntamento, fornirà anche tutte le necessarie informazioni tecniche. Allo stesso fine si sta valutando l’attivazione, nei prossimi giorni, di un ulteriore drive through a Comacchio».

I bollettini

Dei 150 positivi registrati ieri, 56 sono residenti a Ferrara, 12 a Comacchio, 11 a Cento, 9 a Copparo. Dei 9 ricoveri registrati al Sant’Anna, uno è avvenuto in terapia intensiva.

Le vaccinazioni

Venerdì nuovo balzo in avanti delle iniezioni anti-Covid: 3.346 quelle totali, di cui 187 prime dosi, 312 seconde dosi e 2.847 dosi addizionali, che hanno superato quota 90mila.

© RIPRODUZIONE RISERVATA