Contenuto riservato agli abbonati

Strage di gomme bucate in centro storico. Raid dei vandali tra Natale e Santo Stefano

Scoperto ieri tra le vie Voltapaletto, Terranuova, Pozzo Coramari. Il gommista: «Troppe chiamate, non posso intervenire» 

FERRARA. È la strage di Natale, in centro storico, a Ferrara: una strage di gomme bucate a diverse auto, una decina almeno, sei quelle documentate dai cittadini della zona con tanto di reportage fotografico tra le vie Voltapaletto, Terranuova, del Pozzo e Coramari. Un raid dei vandali – al momento non ci sono ipotesi diverse sul movente che ha spinto queste azioni – che dalla prima ricostruzione sarebbe andato a buon fine nei giorni a cavallo di Natale e Santo Stefano, quando le auto sono rimaste parcheggiate a lungo, dando al possibilità ai vandali di agire indisturbati.

In tutta la città


«Ho appena chiamato il gommista – spiegava ieri mattina alla Nuova uno dei residenti di via Voltapaletto rimasto vittima del raid – mi ha detto che per tutta la mattinata non può venire perché ha tantissime chiamate di intervento». Insomma, la strage è stata davvero una strage. Che ha portato gli automobilisti danneggiati a presentare poi denuncia ai carabinieri, ai fini assicurativi. «Ieri mattina – spiegava lo stesso residente danneggiato – sono andato a prendere la mia auto e ho visto le gomme a terra, così anche quella di mio suocero. E alzando gli occhi alla strada ho visto in tutta la via tante altre auto con le gomme bucate. Debbo anche dire che il gommista cui mi sono rivolto ha detto che le chiamate di automobilisti danneggiati gli erano arrivate da tante altre zone della città». Dunque il raid non sarebbe solo concentrato in centro storico. Anche perché è bene ricordare che questo scoperto ieri non è l’unico raid vandalico, si tratta solo e soltanto dell’ultimo episodio di una lunga serie sui quali le forze dell’ordine stanno lavorando, anche se la vera emergenza investigativa sono i furti in casa e quelli sulle auto, con le razzie delle marmitte delle auto per i Fap dei catalizzatori (filtri antiparticolato, vedi articolo a fianco). Un altro raid infatti è stato registrato prima di Natale in città: anche allora con lo stesso numero di decine e decine di danneggiati tra via Oroboni e piazzale dei Giochi. Episodi confermati anche dai nostri lettori, che in diversi post commentavano appunto danni e e furti sulle auto, visto che attorno a metà dicembre i vandali avevano colpito anche in zona Gad.

Telecamere assenti

«Sabato scorso (era l’11 dicembre, ndr)altre razzie alle auto – scrivevano alla Nuova – con gomme bucate in via Oroboni e Gustavo Bianchi e a detta di altri anche a Pontelagoscuro e in centro a Ferrara». Con un commento che fotografava benissimo il problema che si registra in città: «Le telecamere non funzionano mai quando ce ne sarebbe bisogno». Telecamere che, ad onore del vero – a parte quelle posizionate in Gad per ordine pubblico – mancano in città, e tante non funzionano. Almeno, secondo il nuovo progetto del Comune (vedi articolo sotto), nuove telecamere saranno installate in tre varchi di ingresso della città con il sistema targa System: sarà un occhio in più contro criminalità e per la sicurezza stradale.

D. P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA