Porto Garibaldi, sequestrate tre tonnellate di prodotti ittici. Sanzioni per 8mila euro

Non rispettate le norme su etichettatura e tracciabilità. Intensificati i controlli della Guardia costiera

PORTO GARIBALDI. Tre tonnellate di prodotto ittico sequestrate per violazioni alle normative in materia di etichettatura e tracciabilità, con conseguenti sanzioni amministrative per 8mila euro. Fermato e sanzionato anche un motopeschereccio della locale marineria che stava svolgendo attività di pesca sotto costa. E' il bilancio dei controlli su pesca abusiva e tracciabilità del prodotto ittico che come ogni anno la Guardia Costiera intensifica a ridosso delle festività natalizie.

Numerose le verifiche svolte nelle ultime settimane dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Garibaldi e dell’Ufficio Locale Marittimo di Goro, sia a terra sia a mare, e che hanno interessato grossisti, pescherie, veicoli commerciali, esercizi di ristorazione e unità da pesca. Tali controlli rientrano nell’Operazione Complessa Atlantide, coordinata a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. 

I controlli vengono svolti durante tutto l’arco dell’anno nel territorio ferrarese, considerate le numerose imprese operanti nella filiera della pesca e l’importanza economica del settore.