Contenuto riservato agli abbonati

Argenta, cresce l’angoscia per la ragazzina scappata da casa

La 16enne di origini pakistane sembra sparita nel nulla. Non è la prima volta che si allontana. Era già stata via sei mesi

ARGENTA. Non è ancora tornata a casa la ragazzina di origini pakistane di 16 anni residente nel territorio di Argenta. Almeno, fino a ieri sera la famiglia non ha avuto notizie. La minorenne si è allontanata volontariamente dalla sua casa qualche giorno fa e non si è più fatta sentire. La sorella maggiore, che di anni ne ha 21, è invece con la famiglia. È il fratello ad occuparsi in queste ore delle ricerche, assieme alle forze dell’ordine che sono state subito allertate.

Le ricerche


La 16enne è conosciuta dai carabinieri perché non è la prima volta che sembra sparire nel nulla. Da quando aveva tredici anni esce di casa e per diversi giorni non dà notizie, prendendo generalmente il treno e andando ospite di amici in diverse città della regione dove trova evidentemente accoglienza.

Naturalmente le forze dell’ordine hanno indagato in maniera certosina nella vita della ragazzina, cercando delle risposte e preoccupandosi non poco per il comportamento della 16enne. La famiglia di cui fa parte è ben integrata sul territorio e non ci sarebbero, almeno stando alle sue dichiarazioni come anche a quelle della sorella, problematiche legate alla religione, vivendo “alla occidentale”.

Che ci sia un disagio è evidente, ma sembrerebbe più legato ad alcune difficoltà caratteriali della ragazzina. Già nel 2020, a quindici anni appena compiuti, era stata via sei mesi. In quell’occasione era stata cercata in lungo e in largo, sia dai parenti che dalle forze dell’ordine per poi fare ritorno a casa da sola. Il racconto di quelle lunghe settimane lontana da tutto e da tutti ha fatto acqua da molte parti e le indagini da parte dei carabinieri sono durate a lungo per non lasciare nulla al caso considerata l’età, con persone che sono state anche denunciate ed indagate. Ma sempre fuori dall’ambito familiare. Anche nei giorni scorsi il fratello della ragazzina, non vedendola tornare, si è rivolto ai carabinieri e la segnalazione è stata inoltrata a tutte le forze dell’ordine sia in regione che fuori. La speranza è che, come già altre volte, si tratti di una fuga breve e comunque i Servizi sociali sono già stati allertati per cercare di affrontare la situazione.

An.Bo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA