Due giorni di celebrazioni per le esequie dell'arcivescovo emerito di Ferrara

L'arcivescovo emerito di Ferrara-Comacchio Luigi Negri, scomparso a 80 anni

Domani, 4 gennaio, la salma viene accolta a San Francesco con una prima messa e veglia, il giorno dopo altra messa e trasferimento a Milano

FERRARA. Due giorni di celebrazioni funebri per monsignor Luigi Negri, l'arcivescovo emerito di Ferrara-Comacchio scomparso qualche giorno fa. Domani, 4 gennaio, la salma sarà accolta alle 17.30 alla chiesa di San Francesco, dove alle 18 ci sarà la messa presieduta dall'arcivescovo Gian Carlo Perego e alle 21 la veglia. Il giorno dopo, mercoledì 5 sempre a San Francesco, alle 10 ci sarà la messa esequiale presieduta dal cardinale Matteo Zuppi che sarà trasmessa in diretta streaming, collegandosi al sito diocesano arcidiocesiferrraracomacchio.org.

In seguito il feretro sarà trasferito a Milano dove è prevista la messa in Duomo celebrata dall'arcivescovo Delpini: la scelta della sede è stata decisa per consentire una massiccia affluenza di persone in condizioni di sicurezza. Negri, arcivescovo a Ferrara e Comacchio dal 2013 al 2017, era di origine milanese ed è stato il primo allievo di Don Giussani, il fondatore di Comunione e liberazione.