Covid senza freni. Nuovo record di contagi (907) e cinque lutti in provincia

Morti cinque pazienti di Poggio Renatico, Mesola, Bondeno e Cento. Otto ricoveri al Sant'Anna. In regione 8.773 nuovi positivi e 25 decessi

FERRARA. La pandemia galoppa e segna un altro record di contagi, 907, con un bilancio pesante di 5 decessi in provincia e di 8 ricoveri al Sant'Anna, uno dei quali in terapia intensiva. La curva dell'infezione ha spiccato il volo e da un paio di settimane ha iniziato a salire con una pendenza sconosciuta in passato. I lutti hanno colpito famiglie di quattro paesi: Poggio Renatico (un uomo di 81 anni), Mesola (un uomo di 77 anni, un uomo di 101 anni), Bondeno (una donna di 90 anni) e Cento (un uomo di 76 anni). Tutti i pazienti soffrivano di patologie pregresse.

Dei 907 nuovi positivi, a Ferrara ne sono stati registrati 321, a Cento 135, a Comacchio 51, a Codigoro 41, fuori provincia 60. Ancora una volta i negativi sono risultati inferiori di diverse lunghezze al numero dei positivi al test: 189. Un dato che conferma in questa fase l'elevata capacità di diffusione del virus, forse agevolata dalla variante sudafricana, più veloce ed efficiente di quelle precedenti nella moltiplicazione dei contagi. Il tracciamento, come è stato ripetutamente osservato nei giorni precedenti, non riesce a tenere il passo e il numero delle persone entrate in isolamento domiciliare si è ridotto in questi giorni  a poche decine di unità: nel bollettino di oggi (4 gennaio), 38 (dato riferito a ieri). Cinque pazienti sono stati dimessi dal Sant'Anna: tra essi un bimbo di pochi mesi, di Tresignana, una donna di 32 anni, di Tresignana, e una giovane di 21 anni, di Ferrara.

Il numero dei ricoverati al Sant'Anna nell'area adulti Covid (esclusa ostetricia-pediatria) continua ad essere superiore (133) ai posti letto dedicati (131), mentre nel materno infantile Covid sono occupati 8 posti su 9, con 3 letti occupati su 3 nella Terapia intensiva neonatale. 

In regione

Sono 8.773 i nuovi contagi registrati dal bollettino regionale con 25 decessi.

Vaccinazione di massa

Marcia a passo elevatissimo la campagna vaccinale: ieri sono state somministrate 2.991 dosi: 2.515 addizionali, 180 prime dosi e 296 seconde.