Garantita la continuità dei servizi ai più fragili Risorse già in bilancio

Il consiglio approva le delibere: proroghe e nuovi affidamenti Anziani, disabili e stranieri i soggetti maggiormente coinvolti

CENTO. Tra proroghe, nuovi affidamenti e nuove convenzioni, grandi manovre in consiglio per garantire continuità ai servizi rivolti alle persone più fragili, anziani e persone con disabilità, oltre che a rischio di esclusione sociale. Approvate tutte le delibere, a cominciare dall’impegno di spesa per l’affidamento della gestione dei Servizi sociali polifunzionali del Comune di Cento dal 2022 al 2024.

«Oggi approviamo una proroga tecnica di 4 mesi – ha riferito il sindaco Accorsi – per dare continuità ai servizi destinati ai cittadini stranieri, sportelli telematici, mediazione sociale, linguistica e culturale, servizi connessi con lo sviluppo dell’integrazione sociosanitaria, progetti per favorire la pari opportunità e la lotta alle discriminazioni. Procederemo poi con un nuovo affidamento dall’1 maggio 2022 al 31 dicembre 2024. Nel bilancio per il 2022-2024, già impegnate le risorse per 667mila euro».


Astenuti Fratelli d’Italia e Lega, che chiedono maggiori approfondimenti a fronte della «sostanziale differenza tra le risorse destinate ai servizi agli stranieri, rispetto ad altri servizi importanti per la comunità».

GESTIONE ASSOCIATA

Approvata inoltre la convenzione per la gestione in forma associata dei Servizi sociali tra i Comuni di Cento, Terre del Reno, Poggio Renatico e Vigarano Mainarda: «Scaduta il 31 dicembre la precedente convenzione, in vigore dal 2002, approviamo la nuova convenzione con Cento ancora capofila – ha detto Accorsi –. Rispetto alla precedente, alcune novità: la mancata presenza del Comune di Bondeno che ha deciso di gestire i propri servizi sociali in maniera autonoma, il potenziamento del sistema con l’assunzione di otto nuove assistenti sociali, di cui tre nel Comune di Cento. La convenzione avrà durata fino a fine 2024».

Astenuto Orgoglio Centese, con il consigliere Elisabetta Giberti che ha chiesto maggiori approfondimenti sulle fragilità: «Una gestione territoriale allargata che porta diverse criticità, e difficoltà tecniche da parte degli operatori. Questo rende più complicato dare risposte all’utenza».

disabili e trasporti

Il consiglio ha poi definito le linee per l’affidamento della gestione del centro socio occupazionale Gruppo Verde: «Per dare continuità a questo importante servizio diurno, che accoglie persone con disabilità, incarichiamo gli uffici comunali di esperire la gara d’appalto e l’intera procedura per il nuovo affidamento del Centro Gruppo Verde, con durata dal 1º maggio 2022 al 30 aprile 2025, con un importo di 777.975 euro da suddividere nelle diverse annualità», ha detto Accorsi.

Via libera anche alla proroga del progetto Trasporto Facile tra Comune di Cento, Comune di Terre del Reno, Asl-Distretto Ovest, Fondazione Don Zanandrea, Anffas, Progetto Rinascita e Vita di Sant’Agostino, Aps Mirabello e Associazione Vo.Ce di Cento: una proroga fino al 30 giugno 2022, per dare continuità a un servizio che vuole ridurre l’isolamento sociale e facilitare la mobilità delle persone più fragili.

Beatrice Barberini

© RIPRODUZIONE RISERVATA