Ripartono i lavori nella zona Darsena, da lunedì rischio code e caos

Senso unico alternato, poi solo da via Bologna verso Isonzo. A metà dicembre per l'intervento in corso scoppiò il caso, con il traffico paralizzato

Vanno in archivio le feste, non i disagi, come quelli scoppiati a metà dicembre per il via ai lavori in via Darsena che avevano innescato polemiche, proteste e lamentele a non finire da parte degli automobilisti in transito, e non solo. Perché i lavori di riqualificazione di un pezzo della città erano stati giudicati inopportuni a ridosso delle festività. Tanto che era intervenuta Confesercenti con il direttore Alessandro Osti a dire stop per riprenderli dopo la Befana: detto, chiesto e così è stato. E adesso si riparte. I lavori in via Darsena riprendono lunedì prossimo e dunque ferraresi preparatevi alle code e alla paralisi del traffico in quel punto, e armatevi di santa pazienza.

I lavori riprenderanno appunto lunedì prossimo e per tutta la settimana fino al lunedì successivo, il 17, la viabilità nel tratto interessato dai lavori sarà a senso unico alternato regolamentato da semaforo. Poi da martedì 18 gennaio si cambia: sarà in vigore il senso unico di marcia su tutta la strada, con direzione da via Bologna verso corso Isonzo, mentre resta consentito l’accesso per i residenti e l’ingresso al parcheggio ex Mof per entrambi i sensi di marcia. Come ricordiamo il progetto di riqualificazione di via Darsena, rientra nelle opere programmate dal Comune per l’area ex Mof-Darsena e finanziate dal Bando Periferie: un progetto importante perché cambierà un pezzo della città con il completo rinnovo della strada stessa, l’inserimento di un filare di alberi e poi di un percorso ciclabile separato oltre al rinnovo di tutto ciò che c’è oggi, a partire dall’impianto di illuminazione. Per far questo occorre demolire e rifare l’asfalto; demolire i marciapiedi esistenti e realizzarne dei nuovi, lato nord della strada, e di una pista ciclabile e pedonale lato sud, in mattonelle di cemento. A separare ciclabile e carreggiata ci sarà un nuovo filare di 40 alberi e poi ovviamente tutto ciò che prevede i vari servizi: impianto di illuminazione con lampade a led per il risparmio energetico; la rete di smaltimento delle acque, nuova condotta di smaltimento delle acque piovane, per acque nere e acqua potabile e quella del gas.


© RIPRODUZIONE RISERVATA