Con l’auto contro un albero senza frenare: la giovane ancora grave in rianimazione

Incidente devastante l’altra notte per una parrucchiera ed estetista 27enne. Trasferita e operata all’ospedale Maggiore: le sue condizioni molto serie e stazionarie e sta lottando per la vita  

BOSCO MESOLA. Versa ancora in condizioni gravi all’ospedale Maggiore di Bologna, Sara Msellak, la parrucchiera 27enne di Bosco, uscita drammaticamente di strada, l’altra notte, alla guida della sua Lancia Y, lungo la via Corriera, a un chilometro da casa. Come da informazioni mediche della giornata di oggi, lunedì 10 gennaio. La giovane, come si ricorda, ha avuto nella notte, dopo   sabato  dopo aver trascorso la serata con amici:  verso le  2.30 di domenica ha perso il controllo della sua auto ed è uscita di strada, andando a impattare violentemente contro un albero posto all’interno di un’area pinetata, adiacente al cimitero del paese.

I primi automobilisti di passaggio, riscontrata la presenza di un’autovettura semi distrutta e la figura della conducente esanime, incastrata nell’abitacolo, hanno immediatamente allertato i soccorsi, il 118 per quelli sanitari e il 115 per i vigili del fuoco.


I soccorritori dell’ambulanza di Bosco Mesola, arrivati immediatamente, hanno subito constatato che le condizioni della giovane erano molto critiche e hanno così disposto l’ausilio dell’eliambulanza, mezzo emergenziale medicalizzato, adibito al volo notturno solo in casi di particolare gravità. Per estrarre la donna dal groviglio di lamiere nelle quali era rimasta intrappolata, si è reso necessario anche l’intervento di una squadra di vigili del fuoco di Codigoro, la quale ha poi provveduto anche alla messa in sicurezza del veicolo, estraendone la batteria, per impedire eventuali scintille con conseguente incendio.

A rilevare l’incidente sono stati chiamati i carabinieri della stazione di Codigoro, ai quali compete il delicato compito di risalire alle cause di un’uscita di strada che non ha lasciato segni evidenti di frenata sull’asfalto. Dopo aver ricevuto le prime cure ed essere stata intubata in ambulanza, Sara Msellak è stata trasportata in elisoccorso e con codice di massima gravità all’ospedale Maggiore di Bologna, dov’è tuttora ricoverata, in prognosi riservata, nel reparto di rianimazione.

Fortunatamente nell’incidente non sono stati coinvolti altri veicoli, ma l’anomala perdita del controllo dell’auto, avvenuto lungo un rettilineo senza ostacoli e senza che siano stati rilevati tentativi di frenata prima dell’impatto con l’albero, lascia propendere verso l’ipotesi di un colpo di sonno o di un malore alla guida o fors’anche a una distrazione.

PREOCCUPAZIONE

Sono ore di apprensione a Bosco Mesola, dove la giovane, di origini egiziane ma nata a Codigoro, vive da sempre. «La notizia di questo grave incidente ha destabilizzato tutti noi amici e conoscenti di Sara – ammette Giovanni Toffanello, rappresentante di prodotti per saloni di parrucchiere –; siamo molto preoccupati, perché in questo ultimo anno Sara ci aveva segnalato almeno altri due o tre piccoli incidenti, fortunatamente senza conseguenze, se non per piccole strisciate dell’auto. E adesso questa uscita di strada così improvvisa lungo un rettilineo che conosceva alla perfezione – prosegue l’amico – a breve distanza dalla sua abitazione».



Per dieci anni la giovane parrucchiera di Bosco Mesola, come assistente e partecipante, aveva seguito i corsi di formazione dell’accademia di settore di Porto Viro e, dopo aver lavorato, dapprima in un salone di Bosco e in un negozio di Goro, da circa un anno ha intrapreso una nuova avventura professionale a Lagosanto, come acconciatrice nel salone Tamara Cinti, situato di fianco al supermercato Aliper.

Stimata e apprezzata anche come estetista, Sara Msellak è molto conosciuta nel Basso Ferrarese e del suo carattere solare ne parla Monia Zampolli, parrucchiera di Pontelangorino: «Sara è una ragazza energica, affabile, loquace, appassionata del suo lavoro – racconta la donna –; si era specializzata anche come estetista. Ci siamo viste la scorsa estate al Bagno Prestige di Lido Nazioni, in occasione di una serata “No tacchi”. Sapevo che non lavorava più a Bosco Mesola e mi aveva chiesto se avevo bisogno in negozio. Sono molto dispiaciuta per l’incidente – conclude Zampolli – e spero che possa ristabilirsi in fretta».

Nella mattinata di ieri è stato disposto un intervento chirurgico d’urgenza, per ridimensionare il trauma cranio-cerebrale, purtroppo molto esteso. Nel violento impatto contro l’albero Sara Msellak ha riportato anche lo schiacciamento dei polmoni e ora resta sotto stretta osservazione da parte del personale sanitario del reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna. A Bosco Mesola e a Lagosanto amici, colleghi e parenti sono in trepidazione.

Katia Romagnoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA