Contenuto riservato agli abbonati

Bevilacqua. Incendio devasta villa, anziano si salva 

Paura in via Riga, intervento dei vigili del fuoco

Incendio devasta una villa a Bevilacqua

BEVILACQUA. Poteva terminare molto peggio quanto avvenuto ieri sera a Bevilacqua, dove un incendio scatenatosi in una villetta in via Riga ha messo in subbuglio per ore l’intero paese, che proprio via Riga taglia a metà tra le province di Ferrara e Bologna. Un uomo, che dovrebbe avere circa 70 anni, si è salvato in extremis, quasi per miracolo, dal rogo. Per fortuna l’immediato arrivo dei vigili del fuoco di Ferrara, di Bologna e dei volontari di San Giovanni in Persiceto ha scongiurato il peggio.

I fatti. Sono da poco passate le 17, 45 quando il padrone di casa, il settantenne, si accorge che il tetto dell’abitazione sta bruciando. Le cause che avrebbero sprigionato le fiamme sono da ricondurre, con buone probabilità, al cattivo funzionamento di un frigorifero ma sono ancora in corso indagini da parte degli stessi vigili del fuoco che potrebbero effettuare un nuovo sopralluogo. Accortosi di quanto stava succedendo e in preda alla paura per il fumo nero che rischiava già di respirare, l’uomo si è precipitato all’esterno della casa dove peraltro erano già presenti i pompieri. Il 70enne è riuscito a uscire praticamente illeso dalla sua villetta che soltanto grazie alla tempestività dei pompieri nello spegnere l’incendio non ha subito danni maggiori.

Come confermato ieri sera dal distaccamento di Cento (intervenuto a Bevilacqua) i pompieri ferraresi sono rientrati attorno alle 20. 30, mentre sul posto sono rimasti in via precauzionale i colleghi di Bologna. Molte persone, non solo abitanti in via Riga, sono uscite dalle abitazioni per andare a vedere cosa stesse accadendo in quella villetta. Gli stessi automobilisti in transito sulla frequentata via Riga hanno testimoniato di «alte fiamme che si levavano dal tetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA