Motori Bonora in crescita, bonus ai dipendenti

La Motori Bonora di Cento

La fabbrica centese di motori elettrici asincroni ha chiuso il 2021 con +50%: agli addetti 1.200 euro in busta "per il lavoro di questi due anni difficili"

CENTO. Motori Bonora, storica azienda centese specializzata nella produzione di motori elettrici asincroni, ha chiuso l’esercizio 2021 in decisa crescita. Il valore dei ricavi si attesta attorno ai dieci milioni di euro, con un incremento di circa il 50% rispetto all’anno precedente. A tutti i dipendenti e collaboratori verrà riconosciuto un bonus straordinario di 1.200 euro.

«Viste le criticità generali, in primis causate dall’emergenza sanitaria, un simile andamento era difficilmente prevedibile soltanto qualche mese fa - spiega il ceo Diego Bonora, oggi alla guida dell’azienda fondata dal padre Giorgio - anche se una parte dell’incremento dei ricavi era atteso visti i rincari delle materie prime che hanno comportato un adeguamento delle quotazioni di vendita». Per questo motivo, l’azienda ha voluto ringraziare anche in modo tangibile i lavoratori e i collaboratori «che nei due anni di pandemia hanno garantito la massima collaborazione, trovandosi a operare anche in difficili condizioni a causa della situazione sanitaria». Un bonus straordinario a ognuno di circa 1.200 euro, di cui parte in buoni spesa, calibrato sulla presenza al lavoro (le assenze Covid non sono state considerate).