Ferrara, donna perseguitata dall'ex: arriva il divieto di avvicinamento

Biglietti minacciosi, animali morti e gomme bucate. Ora l'uomo dovrà stare ad almeno duecento metri di distanza

FERRARA. Aveva reso la vita impossibile alla sua ex. A storia finita le aveva lasciato sotto casa bigliettini pieni di ingiurie, minacce ed era persino arrivato a lasciarle fuori dalla porta la carcassa del loro cane seppellito qualche mese prima. Insieme al povero animale anche un mazzo di fiori e la lapide che avevano riposto sopra la tomba, ovviamente tutto corredato da frasi ingiuriose. Le aveva bucato le gomme dell’autovettura e il 1° gennaio le aveva anche incendiato la porta d’ingresso dell’abitazione. Per tutto questo un uomo di Ferrara dovrà mantenere una distanza di almeno duecento metri dai luoghi frequentati dalla ex compagna. Il provvedimento cautelare è stato stabilito dal giudice e attuato dalla polizia di Stato. La decisione arriva a conclusione di un’attività investigativa partita a metà dicembre scorso quando la vittima ha denunciato le minacce subìte dall’ex a causa della conclusione della loro relazione.