Contenuto riservato agli abbonati

Pomposa, sbalzato fuori dalla propria auto ci finisce sotto

Un 55enne elitrasportato all’ospedale Sant’Anna di Cona Soccorritori increduli. Traffico sulla statale deviato per 2 ore

POMPOSA. Un 55enne di Porto Tolle, Massimiliano Farinelli, ieri pomeriggio mentre percorreva la statale Romea all’altezza dell’Abbazia di Pomposa, è stato sbalzato fuori dalla sua auto, dopo una paurosa sbandata e un violento impatto contro il guardrail. L’uomo, che viaggiava in direzione di Ravenna senza passeggeri, all’improvviso ha perso il controllo della sua autovettura e dopo uno scarocciamento di diversi metri, ha invaso l’opposta direttrice di marca, entrando in collisione con il guardrail, spezzandolo.

A seguito del violento impatto, avvenuto attorno alle 17, Farinelli è stato sbalzato fuori dalla sua Fiat Multipla, dalla portiera del lato passeggero, ed è finito con il corpo sotto alla sua stessa automobile. Increduli davanti a quella scena i vigili del fuoco del distaccamento di Codigoro, intervenuti tempestivamente insieme a una pattuglia dei carabinieri del Norm di Comacchio e ad una della stazione di Codigoro, hanno subito estratto l’uomo ferito, ma cosciente, rimasto esanime sotto alla carrozzeria della Fiat Multipla e, subito dopo, hanno attuato le procedure per la messa in sicurezza del veicolo, estraendo la batteria. L’operazione si è resa necessaria per impedire che eventuali scintille potessero sprigionare un incendio. Sul posto sono intervenute, in rapida successione, l’automedica e l’ambulanza dell’ospedale del Delta, e, alle 17.25 anche l’elisoccorso dell’ospedale Maggiore di Bologna.


I primi automobilisti di passaggio, che avevano lanciato la richiesta di soccorso, chiamando il 118, avevano ritenuto che il cinquantenne veneto fosse finito fuori strada, per schivare un trattore che lo precedeva. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Massimiliano Farinelli è uscito di strada pochi istanti prima dell’arrivo del trattore e la causa potrebbe essere riconducibile a un malore improvviso alla guida, a una distrazione o a un colpo di sonno. Gli inquirenti, tuttavia, non scartano un’ipotesi ulteriore, attribuita allo scoppio di uno degli pneumatici della Fiat Multipla. Una delle gomme ha lasciato evidenti tracce sull’asfalto e, secondo la traiettoria tenuta dal veicolo, è proprio quella trovata sgonfia dopo la collisione con il guardrail. L’incidente è avvenuto all’altezza del km 43, di fronte al complesso abbaziale di Pomposa. Per consentire ai carabinieri di effettuare tutti i rilievi del caso e per permettere ai vigili del fuoco di liberare la sede stradale dai rottami del veicolo, il tratto della strada statale Romea interessato dall’incidente è rimasto chiuso al traffico per circa due ore. I veicoli provenienti da sud sono stati dirottati in parte al Lido di Volano e, in maggior parte, lungo la strada provinciale 21, mentre quelli provenienti da nord, sono stati fatti deviare lungo la via Pomposa Nord, verso Codigoro e, verso le strade provinciali 53 e 68.

Massimiliano Farinelli, dopo aver ricevuto le prime cure sul posto, è stato trasportato in eliambulanza, con trauma cranico, trauma toracico, ematomi ed escoriazioni diffuse, al pronto soccorso dell’ospedale di Cona. Non è in pericolo di vita. La Fiat Multipla è stata recuperata dal mezzo del soccorso stradale fratelli Negri di Ariano Polesine. Saranno le indagini dei carabinieri di Codigoro a fare chiarezza sull’accaduto.

Katia Romagnoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA