Ferrara, in giro da positivo: denunciato. Pass, multe a bar e ristorante

I carabinieri hanno sanzionato anche una persona che faceva la spesa senza mascherina. Il bilancio della Prefettura: 1.380 controlli e 11 multe

FERRARA. C’è chi si rifiuta d’indossare la mascherina facendo la spesa al supermercato, chi esibisce il Green pass di altri o addirittura un documento d’identità falso; in un caso è stato “beccata” in giro una persona positiva che avrebbe dovuto stare in isolamento. È molto variegata, come la definiscono gli stessi carabinieri, la tipologia dei trasgressori ferraresi alle norme anti-Covid, che nell’ultima settimana ha ricompreso anche due titolari di bar e ristorante che non effettuavano il controllo dei lasciapassare dei clienti, lasciati consumare liberamente all’interno dei locali senza certificazione. In altri due casi i trasgressori viaggiavano a bordo di mezzi pubblici senza essere vaccinato, in un caso, ed esibendo il Green pass di una terza persona.

In una settimana a livello provinciale le pattuglie dei carabinieri hanno proceduto al controllo di 117 persone e 23 esercizi pubblici e commerciali, elevando 9 sanzioni amministrative e 3 denunce penali.


Nei soli sette giorni che vanno dal 10 al 16 gennaio, invece, i controlli di tutte le forze dell’ordine sul territorio provinciale sono stati 1.380 per quanto riguarda il possesso del Green pass, con 11 multe, mentre sono stati fermati e sanzionate tre persone che non portavano la mascherina all’aperto. Le attività commerciali e gli esercizi pubblici controllati sono stati 357, con 5 sanzioni comminate ai titolari.

I controlli sono appunto coordinati dalla Prefettura continueranno anche nei prossimi giorni, sia nel capoluogo che nel resto del territorio provinciale, e riguardano soprattutto possesso del Green pass e utilizzo corretto delle mascherine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA