Per i vigili un 2021 di lavoro intenso Vigarano nel corpo

VIGARANO MAINARDA. La Polizia locale vigaranese entrerà a far parte del corpo dell’Alto Ferrarese che già comprende Bondeno, Terre del Reno e Poggio Renatico. La conferma è arrivata ieri durante la celebrazione della festa del patrono San Sebastiano. «È un momento istituzionale di doveroso riconoscimento verso il lavoro che i nostri operatori e svolgono – ha detto il sindaco Davide Bergamini –. Comunico anche che stiamo avviando il discorso per far entrare la Polizia locale nel corpo intercomunale».

«Auspico – ha detto la comandante Carmela Siciliano – che il passaggio avvenga tramite un percorso condiviso. Siamo soddisfatti del lavoro che abbiamo svolto l’anno scorso, malgrado la carenza di organico. Un anno difficile, c’era la gestione commissariale ma, di concerto con la nuova amministrazione comunale da quest’anno in organico avremo una nuova unità in più».


Per tutti i comandi del territorio il Covid ha comportato un consistente aumento di lavoro. «Dobbiamo riconoscere – ha precisato Stefano Ansaloni, comandante del corpo intercomunale – che la gente ha collaborato e si informava, continuamente, sulle norme che venivano emesse per rispettare i dettami per il contenimento della pandemia». «Preoccupa constatare – ha aggiunto Fabrizio Balderi, comandante della Polizia locale di Cento –, che c’è la sensazione di un aumento degli incidenti stradali».

Nell’Alto Ferrarese lo scorso anno sono stati effettuati 214 rilievi su incidenti stradali che hanno causato 135 feriti e 3 decessi, e sono state inflitte 24.815 sanzioni per violazioni al codice della strada e, di queste, 4 per guida in stato di ebbrezza. Preoccupa il dato dei controlli ambientali: a fronte di 198 verifiche sono state effettuate ben 123 sanzioni. Per quanto riguarda il Covid sono state 1.301 le persone controllate e 144 gli esercizi commerciali: sono state emesse 35 sanzioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA