Arrestato l’ambulante dello spaccio, in auto aveva mezzo chilo di droga e bilancino

Il 24enne, ferrarese, fermato alle 3 notte con il carico di hashish e marijuana: scoperto al controllo casuale da una Volante. Il giudice conferma l'arresto e lo obbliga stare in casa, col divieto di uscire di notte

Cosa faceva alle 3 di notte, fermo dentro l’auto parcheggiata in via Bologna e accesa, guardandosi intorno e allo specchietto in attesa di qualcuno? Il ragazzo, un 24enne ferrarese aspettava di consegnare il carico, mezzo chilo di droga (hashish e marijuana) , di pesarlo (aveva un bilancino) e porzionarlo (con sè anche bustine di plastica) : questa è l’ipotesi che ha portato all’arresto il giovane ferrarese dopo il controllo casuale degli agenti di una Volante, che lo hanno fermato e verificato che in auto aveva appunto il carico, metà nell’abitacolo e l’altra nascosta nel bagagliaio. È successo la scorsa notte, quando durante uno dei servizi di controllo in città, gli agenti di una Volante, in transito nella zona di via Bologna, hanno visto in piena notte l’auto ferma e accesa, al lato della carreggiata, con all’interno il giovane che non poteva non attirare l’attenzione degli agenti.
Infatti oltre che armeggiare con fare frenetico all’interno dell’abitacolo del veicolo, osservava continuamente lo specchietto retrovisore come se stesse aspettando qualcuno per il carico.
Al freddo sotto zero

Da qui gli agenti, insospettiti dal comportamento e da quella presenza strana alle tre di notte (fuori un freddo sotto zero) si sono avvicinati per un controllo. Prima hanno fatto scendere il ragazzo che su richiesta dei poliziotti non ha saputo dare una spiegazione plausibile della sua presenza: inoltre era visibilmente nervoso e gli tremavano le mani, e non certo per il freddo, ma soprattutto si era premurato scendendo di chiudere l’auto quasi a nascondere qualcosa.

Così dopo il primo esame sul ragazzo e sui suoi comportamenti gli agenti hanno pensato bene di controllare l’auto, con la perquisizione dell’auto. E il loro “fiuto” è stato premiato, trovando quel qualcosa che il giovane voleva nascondere: dentro l'abitacolo hanno prima trovato un involucro in cellophane trasparente con dentro 150 grammi di hashish. E poi una volta aperto il bagagliaio, ecco scoperti altri due involucri in plastica con 230 grammi di marijuana: oltre a materiale per il confezionamento (rotolo di cellophane) , un bilancino di precisione e varie banconote di vario taglio e monete per un 300 euro. E ancora, sempre dentro l’auto, c’erano due bastoni, di cui il ragazzo non aveva motivo di tenere. Poi, il controllo è proseguito a casa sua, dove gli agenti hanno controllato i suoi effetti personali sena però trovare altro: a conferma del fatto che fosse davvero un “ambulante” dello spaccio con il suo carico stoccato nell’auto. Dopo le verifiche e le pratiche in questura è stato arrestato per detenzione e spaccio e denunciato per il possesso dei bastoni. Poi alla convalida dell'arresto, il giudice lo ha confermato, liberando il giovane, ma come misura cautelare lo obbliga di dimora (stare a casa controllato) e col divieto di uscire di notte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA