Contrordine, lo smartphone volendo può diventare strumento di meditazione

La prima cosa che verrebbe in mente, quando si pensa alla meditazione, sarebbe quella di spegnere il cellulare. Invece, sono decine le app che aiutano ad avere una vita più “meditativa”. Studi scientifici condotti dalla Massachusetts medical school e dall’Oregon university hanno dimostrato che la meditazione ha effetti benefici sulla mente e sul corpo: riduce lo stress legato al lavoro o alla vita familiare, influisce positivamente sul carattere rendendo meno ansiosi, depressi o irritabili, aiuta a dormire meglio e potenzia la nostra capacità di concentrazione.

Ecco perché si sta diffondendo la mindfulness, un tipo di meditazione che si concentra sulla consapevolezza delle emozioni e sensazioni provenienti dall’esterno. E per aiutare le persone in questa forma di meditazione sono nate decine di applicazioni. Il funzionamento è semplice: si indossano gli auricolari, si avvia l’app e in pochi minuti si viene guidati nella meditazione. Il rilassamento avviene tramite una voce calma e serena, spesso con una musica riposante in sottofondo.


Ecco una lista delle migliori applicazioni “mindfulness”.

Headspace

Il co-fondatore di “Headspace” Andy Puddicombe è un ex monaco buddista che ha avuto l’idea di rendere la meditazione accessibile a tutti. Gli utenti troveranno una serie di brevi lezioni (in inglese) che aiutano a ristorare la mente e vivere nel “qui e ora”.

Calm

Questa app in inglese prevede sette allenamenti guidati con esercizi che vanno da un minimo di tre a un massimo di 20 minuti. Ogni utente può scegliere degli scenari e dei suoni di sottofondo (rumore del mare, della pioggia battente o pascolo di montagna) e decidere i vari aspetti della meditazione da allenare durante la giornata.

Buddhify

È pensata soprattutto per gli abitanti dei grandi centri urbani. L’applicazione, sempre in lingua inglese, chiede all’utente cosa stia facendo in quel momento: se è in palestra, sta camminando o è a casa. È possibile scegliere un tema musicale o uno stile di meditazione e tra una voce maschile o femminile. È anche possibile selezionare la modalità a due utenti per condividere la meditazione con un compagno.

Smiling Mind

È un’app australiana pensata esclusivamente per bambini, perché troppo spesso ci dimentichiamo che non siamo solo noi adulti a essere stressati.

LE ALTRE

Negli ultimi mesi sono nate anche alcune app in italiano. Gli ideatori di “Buddhify” hanno creato Medita Ora: 21 meditazioni guidate per accompagnare ogni tipo di attività quotidiana, come il risveglio, i viaggi, la pausa lavoro. Sono disponibili anche una serie di spiegazioni dei punti chiave della mindfulness per approfondire la conoscenza sulla meditazione e il suo funzionamento e una decina di brevi esercizi da provare da soli.

Relax in 5 minuti: ideale per le brevi pause di lavoro, attraverso suoni rilassanti promette di trovare la calma in soli cinque minuti. Infine, Act Mindfully (disponibile solo su Android) , concentrata su alcuni esercizi (di meditazione, di respirazione e di comunicazione) basati sui principali approcci di terza generazione della psicoterapia cognitivo-comportamentale per insegnare a gestire pensieri, emozioni e sensazioni spiacevoli senza evitarli o esserne controllati. —